giovedì 27 Gennaio 2022
4.2 C
Venezia

NON E' GRAVE, NIENTE PENSIONE | Ma la risposta arriva che la donna è morta

HomeRegione VenetoNON E' GRAVE, NIENTE PENSIONE | Ma la risposta arriva che la donna è morta

TREVISO | Una triste storia. Quella di Michelina Bruschetta, morta lo scorso 18 giugno a causa di un tumore che se l'è portata via all'età  di 56 anni. La cosa ancora più triste è che quella donna debilitata dalla chemioterapia e costretta alla carozzina, secondo l'Inps sarebbe invece stata in grado di camminare e lavorare, e quindi non risultava meritevole di una pensione d'invalidità . E ieri, 7 novembre, è arrivato l'esito della visita davanti alla commissione medica fatta a marzo, a cinque mesidi distanza dalla morte e dal funerale della diretta interessata.
Pare che le motivazioni siano state spiegate così: “La commissione
medica superiore riconosce l'interessato non invalido” in quanto,
secondo la commissione, la patologia non sarebbe “invalidante” e la
capacità  lavorativa “non è ridotta”. A significare che Michelina per
l'Inps poteva lavorare e camminare.

Michela, conosciutissima a Treviso, ha lavorato come parrucchiera per
34 anni nel salone che gestiva assieme alla sorella Ivana, finchè non
si è ammalata; tre anni fa le viene diagnosticato il tumore: un
mesotelioma pleurico. Si tratta di un tumore legato alle polveri
d'amianto che una volta erano presenti in molti prodotti utilizzati
dalle parrucchiere.
Quindi Michelina potrebbe essersi ammalata proprio a causa del suo
lavoro, che poi è stata costretta a lasciare, seguita dalla sorella a
un anno e mezzo di distanza, che decide di vendere l'attività  per
accudirla.

Per Michelina e la sorella inizia un calvario fatto di ospedali,
sofferenza e carte da firmare. Michelina sta sempre peggio a causa del
tumore, la chemioterapia la debilita al punto di dover usare la
carrozzina per evitare di cadere.
L'avvocato trevigiano Sossio Vitale riesce a far ottenere a Michelina
le agevolazioni previste dall'Inail per chi è colpito da malattie
professionali. In seguito, le due sorelle si rivolgono all'Inps per
l'accompagnatoria prevista per gli invalidi al 100 per cento.

Oggi è la voce della sorella a rendere giustizia ad un'altra vittima di una burocrazia che ha funzionato male. Ormai la pensione di invalidità  non serve più ma ieri, a cinque mesi dalla morte di Michelina, è arrivato lo schiaffo dall'Ips che ha bocciato la domanda che Michelina aveva presentato a marzo, con le motivazioni riportate sopra.

Monica Manin
[[email protected]]

Riproduzione Vietata
[08/11/2012]


titolo: NON E' GRAVE, NIENTE PENSIONE | Ma la risposta arriva che la donna è morta
foto: ACCOMPAGNATORIA (REPERTORIO)


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

La strana storia della bambina di tre anni in giro da sola di notte a Venezia

La bimba, tre anni non ancora compiuti, ha attraversato a piedi, di notte, da sola, una parte di Venezia, città certamente bella e romantica, ma anche piena di insidie per una bimba così piccola a spasso da sola.

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Operatori sanitari non vaccinati in Veneto: sono oltre 2.000 ed ora rischiano

Rieccola la Commissione di valutazione che sempre apre la porta e l’ascolto alle ragioni (e ai torti) dei conflitti. Ritorna il problema di chi ancora non si è vaccinato, o non si può o vuole vaccinare, o ha paura, o ha bisogno...

Mauro da Mantova, no vax “untore”, non dà segni di miglioramento

Mauro da Mantova, no vax-"untore", noto per le sue partecipazioni radiofoniche al programma "La Zanzara", ricoverato ormai da 4 giorni in terapia intensiva, non dà segni di miglioramento, le sue condizioni permangono ancora gravissime a causa del Covid. Una decina di giorni...

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi Actv: ecco come e quando

Green Pass obbligatorio a Venezia a bordo dei mezzi di trasporto pubblico locale. La comunicazione arriva direttamente dall'Azienda che recepisce il DL del governo sul tema. E dato il rigore della disposizione non è certo il caso di prenderla alla leggera: la sanzione...

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...

Tuffi a Venezia: turista in topless nuota davanti alla Partigiana

Fuori programma a Venezia venerdì 21 gennaio. Una giovane turista dalla giunonica bellezza si è spogliata, si è messa in topless, e poi si è bagnata sulle acque della laguna tuffandosi dal monumento della Partigiana, ai Giardini-Biennale. C'è da dire che era...

“I televirologi che ci avevano promesso l’immunità col vaccino…”. Lettere

Dal mese di dicembre, televirologi, burocratici della sanità pubblica e chi ha fatto del virus misteriosamente arrivato dalla Cina (e mai isolato) una prolifica professione, stanno cadendo come pere dagli alberi. Gli interessati adoratori del Dio vaccino, si accorgono o fingono...

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...