29.8 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Zappalorto “Venezia ostaggio di albergatori, gondolieri, ecc”

HomeNotizie Venezia e MestreZappalorto "Venezia ostaggio di albergatori, gondolieri, ecc"

commissario prefettizio zappalorto a venezia ca farsetti

Luciana Littizzetto a «Che tempo che fa» su Rai3 si è pubblicamente fatta beffe del commissario prefettizio di Venezia (Zappalorto è stato chiamato «Fresalorto», «Grattaterra» e «Tritasugna») e della questione dei trolley, ma il tema non va ridicolizzato: «La Littizzetto parla dal suo salotto di casa, ma lo sa che Venezia negli ultimi 25 anni ha perso più di metà dei suoi abitanti? Provi a venire a vivere qui, ma non in qualche albergo di lusso al riparo da rumori, e capirà che certe “inezie” sono importantissime per chi vive in questa città. Capirà che a Venezia ci sono ogni anno 26 milioni di turisti e milioni di questi hanno il trolley» ribadisce il commissario.

Zappalorto torna sulla questione in un’intervista rilasciata oggi al Corriere in cui conferma i danni che provocano i bauli con le ruote di plastica. I famosi trolley che potrebbero davvero sparire in favore di porta-trolley, magari firmati da qualche maison: «Dare solo sei mesi di tempo per adeguarsi sarebbe stato troppo poco. Con un tempo più ampio, due o tre anni, le aziende potrebbero attrezzarsi in vista di un cambio così importante di comportamenti».

«Quella dei trolley non è solo una questione di rumore. Scassano i masegni, scassano i ponti, scassano la città. Quando abbiamo preso in mano i conti, abbiamo visto che si spendono centinaia di migliaia di euro per la manutenzione. una cifra esorbitante».

Il problema è che a Venezia nessuno vuole cambiare nulla, appena tocchi qualcosa ti trovi la categoria corrispondente sotto Cà Farsetti, dice ancora Zappalorto al Corriere del Veneto : «albergatori, commercianti, gondolieri, tassisti tengono in ostaggio la città e l’unico modo per stare tranquilli sarebbe non cambiare nulla. Appena tocchi qualcosa, te li trovi sotto Ca’ Farsetti. Non accettano le regole».

Redazione

25/11/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

5 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Parole che condiviodo al 100%, nessuno prima di lui ha avuto la forza di dirlo. Più rispetto per Venezia deve essere imposto a tutti coloro che la solcano ci vivono e si appagano delle sue Bellezze che non debbono estinguersi ma mantenere nei secoli futuri.

  2. Andrea presidente consorzio Lepanto(taxi acqeo a Venezia )Tutte vere le dichiarazioni fatte dal comissario Zappalorto sulle lobby che ci sono in città.Fintanto che ci sono dirigenti comunali che sono di parte “lasciano e ascoltano solo le maggior categorie rappresentative solamente per non prendersi le loro responsabilità (incompetenti)incapaci di fare un turno taxi incapaci di gestire soldi pubblici vedi pontili ecc.Ultima cosa chiesto un appuntamento al comissario speriamo al più presto,per metterlo al corrente che Venezia unica città al mondo che un cliente taxi per sbarcare al porto e aeroporto deve servirsi di taxi che pagano la tangente … … Per poterci arrivare. queste sono piccole cose pensate i veri problemi.

  3. A parte il fatto che i “masegni” veneziani sono stati SMARRITI,e i piastrelloni piatti sostitutivi non vanno bene e i marmi d’Istria che coprivano tutte le nostre rive erano indistruttibili ed efficienti contro la formazione delle alghe ,ora sostutuiti con del materiale composositi molto delicato e friabile,i lavori sono stati fatti ,almeno alla giudecca dove abito,in maniera scandalosa;dove prima era la passeggiata piu’ bella ora e’ diventata la riva degli scivoli,con questo desidererei vedere dei giornalisti occuparsi di questa faccenda.
    A proposito sig Zappalorto,fino a prova contraria cio che lei cosi’ superficialmente ha menzionato, non sono altro che gli ultimi cittadini, veri veneziani e gran contribuenti rimasti;non dimentichi perche’ lei e’ venuto ad occupare una sedia vuota e avere cosi un po’ di notorieta’ .distinti saluti.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.