27.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Zappalorto incontra insegnanti e genitori: “Abbiamo offerto tutto quello che abbiamo”

HomeNotizie Venezia e MestreZappalorto incontra insegnanti e genitori: "Abbiamo offerto tutto quello che abbiamo"

sciopero maestre venezia 24092014 0

Il commissario straordinario del Comune di Venezia, Vittorio Zappalorto, ha incontrato a Ca’ Farsetti, i rappresentanti delle Organizzazioni sindacali assieme a una delegazione di maestre e genitori delle scuole dell’infanzia e nidi comunali che hanno manifestato contro i tagli al bilancio comunale imposti dalla spending review. All’incontro hanno partecipato anche il sub-commissario con delega al bilancio e al personale, Vito Tatò, il direttore generale del Comune, Marco Agostini, il direttore delle Risorse umane, Maria Maddalena Morino.

Nel corso dell’incontro, sindacati insegnanti e genitori hanno espresso al commissario il loro disagio per i tagli imposti, che abbasserebbero la qualità dell’offerta delle strutture educative del Comune di Venezia, da sempre viste come servizi di eccellenza; è stata inoltre paventata l’ipotesi che il rapporto attuale insegnanti/bambini, ridotto rispetto al precedente anno scolastico, non rispetti in alcuni momenti della giornata i parametri imposti dalla Regione Veneto.

“Approfondiremo l’aspetto del parametro insegnanti / bambini – ha detto Zappalorto – e se davvero avremo conferma che non rispettiamo la legge regionale, ne prenderemo atto e apporteremo immediatamente le modifiche dovute, trovando le risorse in bilancio, che dovranno comunque essere tagliate da altri capitoli. Noi riteniamo che le scelte fatte siano state abbastanza eque, ben sapendo che i tagli non fanno piacere a nessuno, e che nessuno di noi ha piacere ad adottare tali provvedimenti, che sono però necessari per la nota situazione che si è venuta a creare nel Comune di Venezia”.

A tal proposito Zappalorto ha confermato che nei prossimi giorni sarà ancora a Roma per chiedere al Governo un allentamento sul patto di stabilità per quest’anno e per il prossimo, proprio in considerazione della particolarità di Venezia.

“Abbiamo offerto ai sindacati tutto quello che abbiamo a disposizione rispetto alle attuali risorse – ha detto quindi il commissario ai giornalisti a margine dell’incontro – ma abbiamo trovato un atteggiamento di chiusura che non porta ad un progresso nella vertenza. Vorrei però ricordare che nessuno parla dell’interesse generale: con questi tagli, certamente sofferti, stiamo mettendo in sicurezza i conti della città, per il bene di tutti. Spesso, purtroppo, ognuno tende a far coincidere il proprio interesse personale con quello generale, ma la realtà ci insegna che ciò non è possibile”.

Redazione

26/09/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.