5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
10.5 C
Venezia
venerdì 23 Aprile 2021

Zaia “avverte” il governo sui nuovi provvedimenti: “Pensano che siamo irresponsabili?”

HomeZaiaZaia "avverte" il governo sui nuovi provvedimenti: "Pensano che siamo irresponsabili?"

Coronavirus: Zaia, lockdown per noi non esiste più

Zaia “avverte” il governo: “Conosciamo meglio noi cosa serve ai territori. No a dirigismo, inoltre sulla sanità la competenza è quasi esclusiva delle Regioni”.

Il tema centrale è sempre il Covid, le decisioni per affrontarlo e l’ascolto delle realtà locali e non. Un discorso che riguarda tutto il Paese ma le Regioni nei mesi scorsi hanno dato dimostrazione di grande senso di responsabilità.
E’ uno dei passaggi del governatore del Veneto Luca Zaia in un’intervista

al Corriere della Sera, parlando delle nuove misure restrittive in arrivo del Dpcm.

“Il Veneto è stato l’avanguardia in tema di test pungidito, tamponi rapidi e in tanto altro. Sappiamo meglio noi cosa serve al nostro territorio -. spiega -. E’ anacronistico pensare a provvedimenti rigidi come i binari di un treno. Questo dirigismo è il segno manifesto di una sfiducia nelle Regioni. Spero sia un errore e che ci ripensino”.
(Dirigismo : in economia dottrina economica che propone il controllo delle attività produttive da parte del governo centrale, ndr)

Zaia non nega che “serva una visione nazionale del problema pandemia. Però, ricordo che in tema di sanità le Regioni hanno una competenza quasi esclusiva”, e aggiunge: “Meno Stato dove ci vuole meno Stato”.

A Roma “forse pensano che se noi prendiamo un provvedimento meno rigido di quello previsto da loro ci comportiamo come irresponsabili? Ho passato più di 140 giorni consecutivi nella “war room”, pronto a intervenire minuto per minuto. Non ho voglia di fare casino né penso di commettere un reato di lesa maestà se dico la mia. Ma così non va bene”.

Zaia rivendica “il diritto di garantire risposte pronte e adeguate secondo le esigenze dei territori che noi conosciamo meglio di chiunque altro”. Anche se da parte di alcune Regioni “qualche esagerazione c’è stata”. Per Zaia “la parola d’ordine rimane sempre una: autonomia” che significa “assunzione di responsabilità. A Roma continuano a viverla come una sottrazione di potere”.

Il governatore del Veneto si dice comunque sempre a disposizione: “Se serve, facciamo una videoconferenza ogni mattina con i ministri Speranza e Boccia. Lo dico costruttivamente: il governo ha ancora spazio per camminare a fianco delle Regioni. Non perda questa occasione”.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

notizie della settimana di Venezia dopo la pubblicità
spot
Advertisements
sponsor