giovedì 20 Gennaio 2022
4.3 C
Venezia

Yes we can e il sogno si trasforma in realtà.

HomeAmericaYes we can e il sogno si trasforma in realtà.

Elezioni USA, vittoria storica per Obama. Ora le grandi sfide da affrontare.
La corsa del democratico Barack Hussein Obama è terminata con il classico happy end a cui gli americani sono tanto affezionati nei loro film.
Nonostante gli ultimi sondaggi lo definissero in vantaggio, la sua vittoria è sentita dalla gente di ogni nazione quasi come un miracolo, un segno che preannuncia una nuova era di feconda collaborazione tra paesi e razze, mentre nei giornali di tutto il mondo la sua foto viene accostata al titolo Mr. President e al numero 44.
Il 44° inquilino della Casa Bianca, il 1° a essere di colore.

Stamani Obama ha salutato la nazione con un discorso commovente, all’insegna dell'unità  e della collaborazione che intende avere anche con il suo ex avversario, il repubblicano John Mccain.
Si è complimentato per l’impegno e l’attaccamento al paese che Mccain ha dimostrato con il suo lavoro, non solo nella campagna elettorale: “ha fatto più di quanto possiamo immaginare”.

Ciò che ha conquistato i milioni di elettori di Barack Obama è, senza dubbio, la capacità  di comprendere la classe media e l’umiltà .
L’umiltà  delle sue origini, l’umiltà  delle sue parole, l’umiltà  dei suoi impegni a favore degli emarginati.
L’umiltà  e un sogno, quello che Obama incarna nel suo stesso corpo, nella sua faccia pulita e nelle sue parole, il sogno che le cose possano cambiare.
Perché la gente non ha mai smesso di credere nei sogni, e in un futuro migliore del presente.
Il primo segno di questo cambiamento negli Stati Uniti, nel mondo, è stata la sua candidatura. Abbiamo iniziato ad accarezzare l’idea che potesse accadere, ma senza sperarci troppo.

Da gennaio Obama dovrà  dimostrare ai suoi elettori di essere all’altezza del compito assegnato, di saper portare il peso di essere l’uomo più potente del pianeta.
Noi della Voce di Venezia gli facciamo i nostri migliori auguri, nella speranza che Barack non passi alla storia solo per il primato della sua elezione, ma per le opere e il lavoro che sarà  in grado di svolgere negli anni a venire.
Il prossimo presidente si troverà  in una posizione difficile, non deludere le aspettative che la gente ha riposto nella sua elezione.
Non sarà  semplice ma “Yes, we can”, le parole magiche che hanno trasformato il sogno in realtà.

Giorgia Pradolin

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

A Venezia siamo scortesi? Gravissima protesta di una ragazza arrivata a detestare i veneziani

Venezia ospita fra i 23 e i 25 milioni di visitatori all’anno. A questi vanno sommati i "gitanti giornalieri" (con treno e auto) e poi i circa 3 milioni l'anno di cosiddetti «falsi escursionisti» (chi pur visitando la città pernotta...

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

“Venezia è tutta centro storico, ma vedo gente non residente a passeggio”. Lettere

Emergenza Covid: Ordinanza regionale 151: si può passeggiare solo "al di fuori delle strade, piazze del centro storico della città, delle località turistiche, e delle altre aree solitamente affollate". Venezia tutta centro storico, fatta di strade non certo rurali, è località turistica,...

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

A Venezia tutti stipati dentro i vaporetti, e l’intesa ancora non c’è

Venezia, il desiderio di visitarla. Venezia, la sua tenuta, Venezia e la strategia dei trasporti che tenta di dar risposta alle esigenze di spostamento a quanti, veneziani e turisti cercano di raggiungere un vaporetto o un motoscafo, facendosi largo a gomitate...

Salvate Venezia: i vip contro lo sfruttamento selvaggio che uccide la città

Sotto la spinta di Venetian Heritage, benemerita associazione già intervenuta tante volte generosamente per aiutare la salvaguardia, Mick Jagger, Francis Ford Coppola, James Ivory, Wes Anderson, Tilda Swinton, il direttore del Guggenheim Museum Richard Armstrong, l'artista Anish Kapoor scrivono a politici e amministratori.