Vudù di Red Glove, se è un best seller è perchè è divertente

0
666
massimo tonizzo columnist circle

Vudù di Red Glove, se è un best seller è perchè è divertente

Ogni tanto, dato l’arrivo sempre più massiccio di espansioni per prodotto già in voga, permettetemi una “divagazione” su qualche gioco che, seppure un classico, ancora qualcuno potrebbe non conoscere.

Parlando di Vudù serve però prima una necessaria premessa. La Red Glove, casa italiana in costante crescita, per buona parte dei suoi prodotti utilizza un sistema di marketing e packaging che li rende immediatamente riconoscibili e appetibili: confezioni piccole, prezzo ridotto, grafica accattivante sia per i piccoli che per gli adulti, spiegazioni immediate già sul retro della scatola. E – aggiungiamo perché non tutti se ne sono accorti .- attenzione particolare al prodotto interamente italiano.

Vudù – che con la scatola base è l’indiscusso best-seller della Red Glove e alle fiere di settore risulta regolarmente uno dei prodotti più venduti – parte da un concetto facile e simile a molti
altri giochi: per vincere basta mettere l’avversario nelle condizioni di non giocare al meglio ma lo sviluppa con una forma di ironia estrema che lo rende praticamente “eterno” pur nelle sue poche azioni baslilari, lunghezza di giochi che, oltretutto, va ad ampliarsi con le espansioni.

Le regole sono semplicissime: In Vudù siete un allievo di magia oscura che deve imparare a scagliare maledizioni per eliminare “fisicamente” gli avversari in un torneo di incantesimi. Il bello è che

Giochi, di Massimo Tonizzo

gli effetti delle maledizioni non andranno a colpire i personaggi in gioco, ma direttamente gli avversari in carne ed ossa, che saranno costretti a subirne gli effetti per il resto della partita. O quasi, dato che quando un giocatore non vuole o non riesce più a sottostare ad una maledizione chi l’ha scagliata guadagna punti aggiuntivi. Capiterà dunque a qualcuno di dover saltellare su un piede, giocare con la testa posata sul tavolo, tirare le carte stile nunchaku invece di giocarle normalmente. Ma le maledizioni, si sa, possono girare senza esclusione di colpi, dadi, strategia, bluff, astuzia e cattiveria.

Tutto qui? Certo che no, dato che le maledizioni sono anche accumulabili, e le amicizie, si sa, nel corso di una partita vanno del tutto sospese: prova tu a giocare con la testa sul tavolo, a braccia incrociate ma saltellando e parlando in rima…

vudu-boxLe recenti espansioni aggiungono valore (fatto che non sempre avveniva in giochi simili, vedi il caso di Munckin): con Double Trouble i giocatori aumentano fino a 12 e si potrà anche giocare a squadre con le maledizioni da lanciare non più ai singoli ma alle coppie; Zombi vs Barbari introduce due scuole di magia nuove di zecca mentre Ninja vs Pigmei amplia il numero di giocatori fino ad 8 ed aumenta la longevità e il divertimento con nuove magie e maledizioni.

 

 

 

Vudù di Francesco Giovo e Marco Valtriani, Red Glove. Gioco gestionale umoristico per 3-6 giocatori dagli 8 anni in su. Difficoltà medio-bassa, durata di una partita 30 minuti circa. Prezzo 15,90 euro il base, attorno agli 8,90 le espansioni.

 

massimo tonizzo esperto giochi

 

Massimo Tonizzo

16/11/2016

Riproduzione vietata

 

 

 


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here