Voce del Verbo: Gioire, 3a coniugazione, modo infinito

ultimo aggiornamento: 21/06/2015 ore 05:36

108

Finalmente, verbo gioire: pur senza grandi motivazioni ti accomodi fra i meandri di questi tuoi fratelli, che oramai sono più di trecento e ti aspettavano con emozione.
Trecento voci per dirti grazie di essere arrivato fin qui per portare luce, sorrisi e speranza.

Gioire è un po’ rinascere, riscoprire i colori dell’alba, odorare la brezza marina, osservare i merli con il loro becco giallo volare fra gli alberi e zampettare sui prati.
La gioia porta pace e la pace ti attende da tempo, conta su di te e sulle tue positive emozioni.
Gioiscono i bambini perché la scuola è finita e l’estate si specchia sui loro occhi accesi di curiosità e di giochi.
Gioiscono le aule vuote e si godono il silenzio, gioiscono i genitori che non devono pensare ai compiti per domani, gioiscono gli insegnanti che per po’ appartano i loro problemi. Settembre porterà nuovamente il sapore delle cose che ricominciano e altri sapori, altri colori, come foglie rosse e gialle penetreranno in un rinnovato cammino.
Peccato per chi non ce l’ha fatta a superare l’anno e lo dovrà ripetere con un po’ di amarezza. Peccato per chi ha bocciato, che non è mai una bella cosa da fare e da far vivere ai ragazzi e alle loro famiglie.
Tant’è verbo gioire, so che saprai operare nel modo giusto per dar consolazione e perfino occasioni di ripensamento.
Vero?

Andreina Corso


21/06/2015

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here