Voce del Verbo di oggi: Sorridere. 2a coniugazione, Modo infinito. Di Andreina Corso

ultimo aggiornamento: 11/03/2015 ore 05:21

345

bambino sorride LARGE

Voce del Verbo
Sorridere
Seconda coniugazione Modo infinito

Sì un sorriso non si nega a nessuno, sorridere è aprirsi agli altri, essere accoglienti.
Sorridere non è ridere, è un transito fra la mente e il cuore.
Non è divertimento, gioia; un sorriso apre la porta all’invito, alla conoscenza, alla disponibilità.
“Toglimi tutto, ma non togliermi il tuo sorriso”, diceva il poeta Pablo Neruda alla sua amata, ben sapendo che un sorriso che si spegne è un sole che muore, un’alba respinta, un giorno che non arriva.


Si sorride anche per cortesia, per incoraggiare un dialogo, per sollecitare un civile confronto.
I bambini sorridono con spontaneità, non hanno nemici, si fidano di noi.
Noi sorridiamo quando un cane corre sul prato, i gabbiani sorvolano il mare, le farfalle annusano i fiori, un amico si ricorda di noi: proprio quando non speravamo più.
Ecco che il sorriso diventa carezza, si accuccia in un angolo segreto del nostro corpo e come un gatto ci fa le fusa.
Ogni tanto ce lo tiriamo davanti agli occhi e il sorriso è sempre più bello, più lungo, più segreto. Più indispensabile al nostro serio esistere che nella cupezza ha sempre più bisogno di lui.

Andreina Corso

10/03/2015


Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

7 persone hanno commentato questa notizia

  1. Il sorriso è un gesto d’amore, è un atto generoso di apertura, è donare una parte bella di noi stessi, è un incredibile scambio di energia. Sorridere è tendere una mano verso l’altro ed aiutarlo a stare meglio. IL SORRISO E’ UNO SQUARCIO DI LUCE NELLA VITA ALTRUI.

    Come scrive Paulo Coelho: Cerca qualcuno che ti faccia sorridere perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornataccia. 🙂

  2. Mi ha fatto venire in mente un film, un bellissimo film che credo – col senno di poi – mi abbia cambiato la vita.
    E’ un film che vidi circa 15 anni fa, a scuola, alle medie… La trama era piuttosto semplice ma non per questo scontata: un ragazzo, 16 anni, circa, della periferia di Parigi, con i genitori che non lo considerano minimamente, conosce un signore, un uomo marocchino che gestisce un negozietto di fronte alla casa di questo ragazzo. Il ragazzo, dapprima detesta questo uomo, ma poi nasce un’amicizia e l’uomo insegna al ragazzo a sorridere, sorridere sempre, anche quando le cose vanno male… E lì capisce che è solo quel piccolo gesto a rendergli la vita migliore.
    Da quel giorno mi sono detta “perché no”, ho provato anche io a sorridere di più… Sinceramente non so se questo abbia influito tanto o poco, una cosa è sicura, ormai il sorriso è parte di me, non voglio tornare indietro.

  3. Come è bello quando una persona ci viene incontro e sorride! Questo fatto suscita in noi un piccolo moto di gioia, e se siamo un po’ giù ci tira su, provocando quasi sempre il nostro sorriso di risposta.
    Il sorridere ci distingue dagli animali, infatti esso è un’attività solo umana come quella di provare sentimenti o di creare.
    Il vero sorriso non si può simulare, ma come sono grigie le persone che non sanno apprezzare una battuta di spirito e si rifiutano di sorridere, mantenendo sempre un atteggiamento teso e serio.
    Le persone egoiste sorridono raramente, invece quelle altruiste lo fanno spesso perchè capiscono l’importanza del sorriso!
    Chi è in pace con se stesso e ha un atteggiamento di accettazione e compassione verso gli altri riesce a sorridere e a far sorridere senza fatica, gli viene spontaneo e naturale farlo.
    Una bella risata si potrebbe definire come un sorriso che fa boom !!! :))
    La capacità di far sorridere la possediamo tutti, ma bisognerebbe esercitarla un po’di più per svilupparla maggiormente.
    Io credo che il far sorridere (e ridere) disinteressatamente gli altri sia un vero atto d’amore, di Carità in senso cristiano, perché fa molto bene e semina felicità. Quindi quando possiamo, sorridiamo e facciamo sorridere chi ci è vicino, soprattuitto se è triste! La luce che si sprigionerà dal nostro volto penetrerà nel cuore dell’altro, come un raggio di sole che esce tra le nuvole, illuminando e colorando ciò che è scuro.
    Sorridere è la cosa piu bella che c’è 🙂

Please enter your comment!
Please enter your name here