Voce del Verbo di oggi: Respingere. 2a coniugazione, Modo infinito

ultimo aggiornamento: 08/04/2015 ore 07:16

114

pugno di terra LARGE

Respingere la forza che fa indietreggiare, la pesantezza che fa desistere, la fatica che avanza, la ripetitività che avvilisce.
Respingere la potenza del vuoto, così come le montagne interrompono il vento, difendono dalle bufere per inventare pascoli di pace: in alto il cielo, più sotto l’acqua dei fiumi, dei laghi e del mare.

Respingere le intrusioni malevoli e considerare i diversi e differenti punti di vista, le opposte ma rispettose opinioni, cogliere il valore dei suggerimenti e delle confidenze che qualcuno ci affida.
Respingere il danno dei conflitti nati dall’ignoranza e dalla sopraffazione, creare mulini per un nuovo pane da masticare. Farina di pace è l’ingrediente di cui non si può più fare a meno, anche se tutto ci dice che all’orrore non si oppone tregua capace di contrastarlo.
Respingere ancora quel che può macerare la buonafede, le azioni delle persone perbene. Respingere la cattiva novella che tutto può essere accolto, digeribile e imitabile.
Ad un verbo respingente offriamo un seme e un pugno di terra.


Andreina Corso

08/04/2015

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

2 persone hanno commentato questa notizia

Please enter your comment!
Please enter your name here