24.9 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Voce del Verbo di oggi: Imparare. 1a coniugazione, modo infinito. Di Andreina Corso

HomeVoce del Verbo di Andreina CorsoVoce del Verbo di oggi: Imparare. 1a coniugazione, modo infinito. Di Andreina Corso

anziani uomini parlano ascoltano

Voce del verbo
Imparare
Prima coniugazione Modo infinito

“Più conosco, più so di non conoscere”, diceva il filosofo greco Socrate.
E’ per questo che Imparare assume un significato ampio, in quanto apprendere, conoscere, introiettare, modificare i propri convincimenti, quando è necessario.
“Conosci te stesso”, invocava Socrate, sapendo di aprire un varco pressocchè insostenibile fra i meandri della ragione.
Davvero imparando si colmano forse, antiche ragioni, ma altre se ne aprono e chiedono impegno, costanza e volontà di approfondimento.

Si impara in qualsiasi momento e a qualsiasi età, checchè se ne dica.
Non è vero che un uomo anziano non possa apprendere con gioia cose nuove, capire che tutto ciò che il mondo offre, può diventare “anche” suo.
Anche tuo. Anche mio.
Imparare induce a capire il percorso della vita stessa, a dare un senso a ciò che si è lasciato in sospeso, a raggiungerre le idee attaccati al filo di un aquilone colorato.
Piaci quanto il verbo Insegnare, siete integrati dallo scambio e dal dialogo che la conoscenza vi offre in un piatto d’oro.
Scrivete al verbo Ignorare le vostre considerazioni e proponete al mondo le vostre convinzioni.
Il mondo vi ringrazierà.

Andreina Corso

28/11/2014

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.