Voce del Verbo di oggi: Deludere. 2a coniugazione, Modo infinito. Di Andreina Corso

ultimo aggiornamento: 22/02/2015 ore 08:31

120

caorle spiaggia

Voce del Verbo
Deludere
Seconda coniugazione Modo infinito

Deludere o sentirsi delusi.
Alcune notizie offerte dalla cronaca, mettono in risalto negativamente questo verbo e lo associano alla constatazione che ancora tanto, troppo c’è da fare per aumentare la civiltà fra gli uomini.
Pare che gli abitanti della laguna non vogliano, per voce di un prode condottiero e del suo seguito, dare ospitalità a qualche decina di bambini che provengono da territori di guerra, bambini che a Lampedusa sono accolti con cuore limpido e generoso.
Deludenti le ragioni che vorrebbero impedire a quei bambini di trovare ospitalità alla colonia Morosini del Lido. Deludenti e assurde.


Si toglierebbero le vacanze al mare ai “nostri”. Queste le motivazioni. Ma non siamo in inverno? I “vostri” bambini, non vanno a scuola?
Si mette nella stessa bilancia una vacanza con la fuga di gente disperata?
Si organizza una becera manifestazione e si urla “vergogna!” alle istituzioni.
Che squallore e che vergogna si prova davvero davanti a tanta arroganza, ad una colpevole cecità, all’indifferenza.
C’è un limite oltre il quale non si sa cosa dire. Questo limite si chiama egoismo, è contagioso e praticato in nome di una ignoranza che fa paura.
Questa nostra bellissima città non merita una delusione così grande, non accetta azioni miserabili che rivelano la pochezza del sentimento di solidarietà e perfino di pietà che le sue acque mostrano inutilmente.
Anche questa è guerra.

Andreina Corso

[21/02/2015]


Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

  1. Quando la delusione prende possesso di un cuore, esso inevitabilmente si contrae al dolore, lasciando piccoli sprazzi di speranza e di illusione. Un malessere che porta a sentirsi soli, abbandonati ed intristiti, per cui sarebbe utile poter metabolizzare la sofferenza che si prova. Ma ci sono tante volte, le quali si preferisce stare in silenzio per capire e per accettare, anche se il dolore si acutizza in ogni attimo in cui il pensiero sfiora la malinconia. Una fase in cui la mente ha bisogno delle lacrime da far evaporare nel cuore, poichè il bisogno di urlare è cosi’ grande da soffocare la voce…
    La cosa peggiore non è deludere gli altri. Deludere se stessi, questo è frustrante.( O. Wilde )

Please enter your comment!
Please enter your name here