Virus, prof. Mozzato: sospendere feste e bloccare l’arrivo dei turisti

ultimo aggiornamento: 24/02/2020 ore 16:23

6067

Coronavirus, prof. Mozzato: sospendere carnevale e bloccare l'arrivo dei turisti

Le ultime notizie che riguardano la diffusione del virus sono da seguire con la massima attenzione e giusta apprensione, così il Prof. Mozzato, in merito a questo, informa di aver inviato una lettera a tutte le istituzioni chiedendo la sospensione di tutti i festeggiamenti e della libera circolazione dei turisti nella nostra città.


URGENTISSIMO: CORONA VIRUS IN VENETO: SOSPENSIONE IMMEDIATA E PRECAUZIONALE MANIFESTAZIONI CARNEVALE A VENEZIA E BLOCCO AFFLUSSO TURISTI IN CITTA’. RICHIESTA E DIFFIDA

Pregiatissimi,

in relazione alle ultime notizie apprese da stampa, telegiornali locali e in rete, relative a casi in Lombardia e purtroppo pure in Veneto di persone che hanno contratto il virus proveniente dalla Cina denominato “Coronavirus”;
visto l’enorme afflusso di turisti e persone a Vneenzia centro storico;

considerato che Venezia a mio avviso è città ad alto rischio sia per l’elevato numero di turisti, sia per lo stretto contatto tra persone dovuto alla morfologia della calli e all’assenza di mezzi di trasporto propri che costringono cittadini e visitatori ad usare solo i mezzi pubblici di navigazione;

considerata l’elevata infettività del citato virus e l’assenza di cure certe e vaccini;

seppur con rammarico, per quanto sopra si chiede cortesememente ma urgentemente alle istituzioni in indirizzo, ciascuna per quanto di propria competenze, anche in via precauzionale, di:

– provvedere a disporre la sospensione con effetto immediato di ogni manifestazione relativa al carnevale a Venezia centro storico e nel territorio comunale,

– provvedere a disporre con effetto immediato di ogni manifestazione, spettacolo o attrazione che provochi assembramenti e afflussi di turisti anche pendolari proprio da Lombardia e Veneto:

– di provvedere a disporre misure di blocco immediato dell’arrivo e dell’afflusso di turisti nella città di Venezia, siano essi pendolari o stanziali, provenienti con qualunque mezzo (Aereo, Treno, Nave, Auto, Ato a Noleggio, Autobus anche turistici), che potrebbero diffondere il citato virus in città, magari provenendo anche in via indiretta dalla Cina (es. volo a tratte con scali, volo più auto a noleggio, e simili);c

considerata infine la gravità della questione, la capacità di diffusione della malattia, il grande affollamento della città di Venezia con inevitabili contatti ravvicinati tra migliaia di persone, con la presente si diffidano Comune, Regione e Ulss ad attivarsi per attuare nell’immediato quanto richiesto, per motivi di sicurezza sanitaria, ricordando che saranno direttamente ritenute responsabili per ogni danno, in particolare relativo alla salute, cagionato al sottoscritto, ai propri familiari e parenti derivante da eventuale contagio dal citato “Coronavirus”.

Confidando nel senso di responsabilità e in un atteggiamento largamente precauzionale, vista la gravità della situazione,in attesa di pronto sollecito riscontro, e comunque entro i termini della L.241/90 e s.s.mm.ii., ringrazio e porgo distinti saluti.

Prof. Fabio Mozzatto Gardazzo,
Venezia

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here