Tentata violenza sessuale a 26enne a Venezia: identificato nigeriano

ultimo aggiornamento: 20/07/2020 ore 21:23

4874

Tentata violenza sessuale a Venezia: identificato nigeriano

Un incubo per una ragazza di 26 anni italiana che lavora a Venezia. La giovane donna, che lavora nel Sestiere di Santa Croce, ha fatto la brutta esperienza di essere bloccata per strada da un uomo, uno straniero di 30 anni, la mattina andando al lavoro.

L’uomo ha iniziato a farle delle “avances” molto esplicite, e mentre la giovane cercava di allontanarsi in fretta e furia dalla situazione pericolosa, l’uomo l’ha seguita per calli e campielli fino ad arrivare sul posto di lavoro dove la ragazza si è “messa in salvo”.

A quel punto però, il nigeriano, approfittando dell’assenza di persone, ha avvicinato di nuovo la donna afferrandola per un braccio ed ha tentato un approccio fisico con la forza.

Solo la pronta reazione della donna, che è riuscita a divincolarsi rinchiudendosi nella sua attività commerciale, ha evitato il peggio.

La vittima, immediatamente dopo, ha richiesto l’intervento dei carabinieri contattando il numero di emergenza “112”. L’uomo, invece, si è subito dileguato.

All’arrivo della pattuglia, dopo aver assistito la donna, i militari si sono immediatamente messi alla ricerca dell’autore della reiterata aggressione.

Il fatto è accaduto a giugno ma non è certo stato trascurato: dopo diversi giorni di indagini, grazie a testimonianze e anche ai filmati delle telecamere di sicurezza, è stato possibile dare una identità all’aggressore che è stato rintracciato nella provincia di Vicenza.

Dagli ulteriori approfondimenti si è scoperto che il nigeriano, tra i suoi precedenti di polizia, può contare su altre violenze simili a questa.

Per l’uomo è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Venezia.

Venerdì, al termine degli accertamenti, i Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, hanno proceduto al deferimento in stato di libertà del trentenne nigeriano.

Riproduzione Riservata.

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here