Di Natale, 206 gol in Serie A, segna ed è vittoria Udinese

102

verona udinese di natale

Totò Di Natale mette il sigillo nel match tra Verona e Udinese, che porta a casa i tre punti e scavalca i veneti di un punto in classifica al termine di un incontro pieno di spunti ma segnato dall’espulsione di due giocatori in casa veneta. La partita è finita con lo stadio ad imprecare nei confronti dell’arbitro Cervellera di Taranto, certamente non nella sua miglior giornata.
Di Natale, entrato in campo tre minuti prima in sostituzione di Perica, ha segnato con una finezza di tacco al 17′, decidendo una partita che ha regalato diverse emozioni e cambi di fronte.

L’attaccante campano, 13 gol in stagione, ha superato Roberto Baggio nella classifica dei marcatori di tutti i tempi della serie A, con 206 centri. “Sono contento per me e per i miei compagni. Siamo stati bravi contro un grande Verona. E’ un onore superare Baggio, sono felicissimo per questo gol”, ha commentato a caldo.

La sua squadra ha avuto una partenza sprint e per il Verona è stata provvidenziale una perfetta e perentoria chiusura in scivolata di Moras su Perica lanciato al limite dell’area. Sempre nei primi minuti annullato un gol dell’Udinese, al 5′, per fuori gioco di Thereau. Risposta immediata del Verona. Al 13′ traversa piena di Tachtsidis con un gran sinistro da fuori. Il Verona vive un ottimo momento. Prima termina di pochissimo fuori sul secondo palo a giro il tiro di Jankovic poi ci prova anche Lopez, ma anche per lui niente di fatto.

La ripresa si apre con un intervento da brividi di Benussi che para un tiro di Thereau lanciato in contropiede. Il Verona cerca di costruire palle gol per Toni che va vicino al bersaglio con una girata volante. Al 16′ arriva la prima espulsione: cartellino rosso per Jacopo Sala dopo un fallo su Thereau. Un minuto dopo, Di Natale gira in rete un assist di Vidmer e realizza il gol del vantaggio per l’Udinese. Toni prova a suonare la carica per i padroni di casa, ma un tiro un paio di minuti dopo vola sopra la traversa. Nuovo cambiamento di fronte e l’Udinese sfiora il raddoppio con un tiro di sinistro dall’area di rigore di Thereau che sbatte sul palo al 26′.

Sul finale ad avvicinarsi al pareggio è il Verona: al 40′ bel tiro di Marquez su punizione ma Karnezis devia in calcio d’angolo, poi Toni si lancia sul pallone ma un difensore allontana sul filo della porta. Finale infuocato con espulsione anche per Marquez al limite del tempo regolamentare, per doppia ammonizione, e ‘Bentegodi’ si infiamma per le decisioni del direttore di gara.

Mattia Cagalli

03/05/2015

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here