Verona Brescia spettacolo di antisportività e l'immagine di Conte

Termina 1-1 la sfida del Bentegodi tra Verona e Palermo, anticipo della 13/a giornata del campionato di calcio di Serie B. Un punticino che molto probabilmente farà conservare la panchina a Fabio Grosso, tecnico dei gialloblù.

Da quello che s’è visto in campo, il punteggio è più che giusto. Molto meglio il Palermo nella prima mezz’ora (gol sfiorato al 27′ da Trajkoviski), ma è l’Hellas a mettere la freccia al 31′ con Di Carmine al termine di una bella azione corale con Lee e Matos.

Nella ripresa, pochissime emozioni. Al 51′ il Verona potrebbe raddoppiare con Dawidowicz, ma il colpo di testa del polacco sfiora soltanto il bersaglio. Poi, quasi nulla, forse anche per il terreno fradicio, per via della pioggia battente.

Al 68′ il pari siciliano: angolo dalla destra, testa di Rajkovic (lasciato colpevolmente solo dalla retroguardia scaligera) e Silvestri è battuto.

I cambi dalla panchina non sortiscono effetti, né da una parte né dall’altra e il match si chiude in parità. Il Verona sale a quota 19, mentre il Palermo conserva il primato con 25 lunghezze.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here