Venezia, violazioni prescrizioni: fermati alle Zattere due giovani già denunciati domenica

ultimo aggiornamento: 25/03/2020 ore 17:14

662

venezia zattere fermati giovani violazione dpcm

Ancora denunce dei Carabinieri in provincia di Venezia per violazioni alle prescrizioni del DPCM COVID 19.

VENEZIA
Il Nucleo Natanti nella serata di martedì ha deferito quattro minori, di 15 e 16 anni, provenienti dalle zone di Chirignago e Mestre, che si trovavano tutti assieme lungo Fondamenta delle Zattere giustificandosi che erano in quel posto per andare a far visita a dei loro conoscenti non meglio indicati.
Gli accertamenti effettuati hanno permesso di scoprire che due di essi, di cui uno con precedenti per furti e scippo, erano già stati deferiti nel pomeriggio anche dai Carabinieri della Stazione di Marghera per lo stesso motivo, in quanto, insieme ad un terzo minore diverso, erano stati trovati girovagare senza alcun motivo in via Baldassare Longhena.

MESTRE
A Favaro Veneto, Marghera, Martellago, Mestre, Mira, Mirano, Noale, Scorzè e Spinea, e in generale in tutta la loro giurisdizione, i Carabinieri hanno continuato a denunciare numerosi cittadini, i quali perseverano ad andare a diporto senza giustificato motivo.

SAN DONA’
Altre denunce nel territorio di competenza della Compagnia Carabinieri di San Donà e Portogruaro per persone trovate in giro senza giustificato motivo.

CAVARZERE
A Cavarzere invece una pattuglia della locale Stazione Carabinieri, unitamente alla Polizia Locale, è intervenuta in centro presso l’ufficio postale ove vi era un assembramento di una trentina di persone in attesa di entrare all’interno del locale.
Gli operatori hanno provveduto a disporre in fila i vari cittadini al fine di garantire un corretto accesso facendo mantenere le distanze di sicurezza.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here