Venezia, sospendere le disinfestazioni perché: “Ghe fa mal al mio can”. Lettere

ultimo aggiornamento: 12/04/2020 ore 07:40

5610

Venezia, sospendere le disinfestazioni perché: "Ghe fa al mio can". Lettere

Io capisco l’amore per gli animali e soprattutto quello per i cani. Non ne ho mai preso uno perché dovendo stare molto fuori casa sarebbe un egoismo che non lo farebbe stare bene. Così, tanto per capire.
Detto questo, non capisco come si può mettere altre priorità davanti alla sicurezza, alla salute, alla lotta al virus, all’igiene, di questi tempi.

Questa la situazione: un paio di giorni fa la mattina presto andando a lavorare, passando per San Bortolo, ho visto una signora anziana con il cagnolino al guinzaglio che parlava con uno degli addetti che esegue la disinfestazione per le strade. Uno di quelli con le tute bianche.


La signora, con fare risentito, aveva attaccato polemica con l’addetto perché: “Quella roba che i buta ghe fa mal al can, el xe un acido e el mio can lo respira…”.

L’incaricato all’igienizzazione con grande pazienza e molta calma cercava di spiegare alla signora che i prodotti utilizzati sono approvati dalle norme vigenti e quindi non possono essere dannosi o nocivi. Anche le diluizioni sono fatte apposta altrimenti i prodotti potrebbero fare male anche all’uomo.

La signora non si convinceva delle spiegazioni e continuava i suoi rimbrotti, nonostante l’addetto provasse a spiegarle che non era possibile sospendere le igienizzazioni, ora più che mai.


Confesso che non mi sono messa in mezzo, mi sono fermata un attimo per capire come mai ci fosse la discussione, ma poi ho proseguito.

Come dico, ho grande rispetto per chi cura e ama un animale e io stessa amo gli animali, però secondo me ci possono essere delle scelte che vanno fatte anche se possono comportare (forse, non ne sono neanche sicura) degli aspetti secondari negativi. Come quella di fare la disinfestazione delle strade in questo momento.

Spero che la signora legga questa lettera, o che qualcuno vicino a lei gliela possa leggere. Nessuno vuole il male del suo cane o degli animali in genere, ma per questa cosa, in questo momento, non si può protestare.

Grazie.

(lettera firmata)

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

Please enter your comment!
Please enter your name here