Venezia Rivelata, “Venezia e la Maschera” in campo Santa Margherita

ultimo aggiornamento: 04/02/2015 ore 17:59

202

venezia rivelata LARGE

Venezia e la Maschera è l’undicesimo evento, collaterale al Carnevale di Venezia, del progetto Venezia Rivelata, che si svolgerà il 5 febbraio pv presso l’Auditorium Santa Margherita, sito nell’omonimo Campo. Saranno aperte le porte al pubblico dalle ore 20.00 con la proiezione dei video delle tappe precedenti del progetto; dalle ore 21.00 il pubblico potrà assistere allo spettacolo di Elena Tagliapietra e di Alberto Toso Fei.

L’Auditorium Santa Margherita è l’ultima splendida location veneziana prima del grande evento finale, e sarà valorizzata dalla performance dei nostri artisti, che coinvolgeranno il pubblico in occasione del Carnevale di Venezia, uno dei più conosciuti e apprezzati carnevali del mondo. Lo scrittore veneziano Alberto Toso Fei ci parlerà delle antichissime tradizioni di questa storica ricorrenza: la prima testimonianza risale ad un documento del 1094 del Doge Vitale Falier, dove la parola carnevale compare per la prima volta. Gli appassionati racconti di Toso Fei descriveranno le usanze e le tradizioni del lungo Carnevale veneziano, che poteva durare fino a sei mesi, e che permetteva ai cittadini di girare per le vie della città mascherati. Si parlerà della stagione teatrale e musicale, nonché di ciò che avveniva per strada e di alcuni aneddoti legati soprattutto al Settecento; uno dei protagonisti di quel secolo, infine – Giacomo Casanova – tornerà a raccontarci di sé attraverso le sue memorie.


L’artista Elena Tagliapietra stupirà nuovamente il pubblico attraverso le sue performance artistiche che intrecceranno il body painting (pittura su corpo), la forma d’arte più antica dell’uomo, con le tecnologie più moderne, la danza contemporanea e la video arte con una suggestiva e innovativa creazione di pitture astratte, che evocheranno il tema della maschera.

Il tutto sarà accompagnato dalle inedite musiche composte per l’occasione dal musicista ufficiale del progetto Mattia Corso, riconosciuto a livello nazionale e internazionale per il suo talento.

Il Carnevale apriva un periodo ricco di svago e di divertimento spensierato, accompagnato da una nutritissima stagione teatrale e musicale. In questo senso anche Venezia rivelata, con questa undicesima tappa Venezia e la Maschera arricchirà il palinsesto del Carnevale veneziano. Un altro immancabile appuntamento per i cittadini veneziani che ci ha condotto tra i luoghi e le tradizioni di Venezia partendo dal Redentore (Pescheria di Rialto, Venezia e la Peste), per poi passare alla Regata storica (Squero S. Trovaso, Venezia e la Gondola), alla Festa di San Martino (Forte Marghera, Venezia e i Cavalli), al Carnevale del 2014 (Telecom Future Center, Venezia e il Carnevale), passando per i Natali di Venezia (Gran Teatro La Fenice, La Nascita di Venezia), per la Festa del Bocolo (Piazza San Marco, Una Rosa per Venezia), per la Festa della Sensa (Arsenale di Venezia, Venezia e il Mare), per la 71° Mostra del Cinema (Blue Moon, Venezia e il Cinema), la Regata di Burano (Burano, Venezia e le sue Isole) ed infine la Regata delle Befane (Ateneo Veneto, Venezia e i Turchi).


Il progetto Venezia Rivelata, realizzato in collaborazione con Vela spa, con il supporto organizzativo di 2erre Organizzazioni e con il patrocinio dell’Assessorato alla cultura del comune di Venezia, presenterà il 20 settembre 2015 l’ultima grande performance artistica e letteraria. L’evento di chiusura del progetto tornerà in Piazza San Marco, trasformando la piazza in una tela d’eccezione e coinvolgendo tutta la cittadinanza.

[04/02/2015]

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here