-0.2 C
Venezia
sabato 16 Gennaio 2021

Venezia, i lavoratori delle crociere: “Fateci lavorare”

Home Lavoro Venezia, i lavoratori delle crociere: "Fateci lavorare"
sponsor

msc preziosa nave da crociera incidente porto venezia

sponsor

Venezia, le crociere e la “Fase 3”: situazione complessa in cui si stagliano i lavoratori della crocieristica della città che chiedono certezze sul loro lavoro e sul loro futuro.

commercial

Oltre 200 lavoratori portuali del settore crocieristico di Venezia hanno infatti partecipato questa mattina ad una manifestazione davanti alla Stazione Marittima per denunciare la situazione di incertezza lavorativa legata al blocco del settore per l’emergenza Coronavirus.

Portabagagli, tassisti, addetti ai terminal, hostess e steward, piloti e ormeggiatori, addetti al carico delle provviste di bordo e operatori commerciali, alcuni dei profili professionali, in cassa integrazione e preoccupati per ciò che accadrà nei prossimi mesi.

Alcuni di loro hanno raccontato la propria esperienza, le difficoltà iniziate a novembre con l’acqua alta eccezionale e successivamente a causa dell’emergenza sanitaria.

Secondo il Dpcm si prevede la ripartenza delle navi da crociera dal 15 agosto, ma gli operatori temono che a Venezia se ne riparlerà solo dal prossimo anno.

Presenti anche una parte dei lavoratori gli stagionali che da alcuni mesi non percepiscono più la Naspi. “Vogliamo ricominciare a lavorare, ci sono centinaia di famiglie veneziane in difficoltà – afferma Antonio Velleca, uno dei portavoce dell’iniziativa – le banchine sono libere e rischiamo di ripartire il prossimo anno, nonostante il Dpcm abbia aperto la strada per le navi rischiamo di riprendere solo il prossimo anno. Non cerchiamo contrapposizioni ma una soluzione con la massima urgenza per garantire i posti di lavoro”.

Affrontato anche l’annoso problema del passaggio delle grandi navi a Venezia. “Le navi da crociera – hanno detto i lavoratori – sono un asset importante per Venezia. Non vogliamo essere demonizzati, chiediamo solo di lavorare. Il Porto di Venezia è essenziale per la nostra economia: serve una soluzione compatibile per far tornare queste famiglie a lavorare e ridare loro dignità, chiediamo certezze”.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

2 COMMENTS

  1. Secondo me, io penso che: non si possono mettere sui piatti della bilancia l’occupazione da una parte e la salute e l’inquinamento dall’altra.
    Ammesso che non diventino dei vivai di Covid 19 come accade in giro per il mondo (a mio avviso infatti, prenotare una crociera ora ci vuole davvero tanto coraggio…), si deve scegliere: o le navi si ridimensionano, non inquinano più e non passano davanti a San Marco, o i soldi che si investono per il Porto e relative infrastrutture dell’indotto potranno servire a pagare gli stipendi ai lavoratori fino alla pensione(e credo ne avanzino pure…)
    Il Veneto era una famose regione che viveva di agricoltura e pesca, dove il lavoro e il pane non sono mai mancati. Poi l’era industriale, con distruzione dell’ambiente e inquinamento dell’aria e dell’acqua della laguna, fanghi tossici, diossina, fosfo-gessi, cloruro di vinile monomero, l’amianto, i tamponi falsificati e il duro lavoro di operai morti poi in modo atroce di tumori e malattie varie derivate dall’industria.
    Poi le crociere, con inquinamento dell’aria, rumori, campi elettromagnetici, erosione dei fondali e della morfologia della laguna, lavori talvolta mal pagati, precari e senza garanzie, cassa integrazione ecc., e alla fine decine di infettati da corona virus. Non è che forse sia il caso di tornare alle origini e all’agricoltura (come spesso fanno anche molti laureati che sfruttano gli studi fatti per migliorare le proprie aziende agricole), senza malattie, tumori, e assembramenti con contagio del virus?
    Io in questo periodo quasi quasi ci scommetterei…: il cibo serve sempre e a tutti, specie con la crisi…
    Di certo chi è abituato a far soldi a palate sudando pochetto, o a guadagnare stipendi d’oro con cariche di prestigio nell’amministrazione del porto e relativo indotto, sarà leggermente in difficoltà.
    Ma sopravviverà…
    Prof. Fabio Mozzatto
    Venezia.

    • Mi auguro che non le paghino più lo stipendio, e resti disoccupato per un paio d’anni,poi ci risentiamo caro professore. Lei è bravissimo con il culo altrui, lei ha continuato a ricevere lo stipendio virus o non virus, con o senza navi, con o senzaa turisti, lei sta tutto il giorno a scrivere su queste pagine, ma la pagano almeno ?.

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

La morte di Daiana, 28 anni, mentre cammina in Strada Nova, sconvolge Venezia

La morte di Daiana, 28 anni, ha sconvolto la città. Già quando si riferiva di un improvviso malore per la giovane donna, mentre si...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Accoltellamento a Cannaregio, zona ex Umberto primo. Grave un uomo ferito all’addome

È successo oggi, sabato 9 gennaio, verso mezzogiorno. Per due uomini ospiti di un centro di accoglienza a Cannaregio 3143, in zona ex Umberto...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...
commercial

Veneto zona arancione, cosa cambia. Cosa si può fare

Veneto zona arancione. Nella spinosa situazione in cui non ha evidentemente voluto entrare il presidente Zaia, ci entrano i provvedimenti nazionali aggiustando l'Rt, sotto...

Coronavirus Venezia, quasi 10% di ricoveri in più in 3 giorni a Venezia e Mestre

Coronavirus Venezia e provincia che è ormai diventato come tirare i dadi ogni giorno. Al trend segnalato ieri con un leggero rallentamento dei numeri,...

Il virus torna a scuola: classi che riprendono subito fermate (due a Venezia)

La scuola è ripartita ma nella provincia di Venezia ben otto classi sono state fermate dopo la pausa natalizia. Sono quelle in cui ha...

È morto Ivone Pitteri della Taverna Brenta di Oriago

È scomparso ieri, domenica 10 gennaio, il titolare della Taverna Brenta di Oriago di Mira, Ivone Pitteri, a 60 anni. Era conosciuto e stimato....

Covid martedì in Veneto: numeri pesantissimi. Prima regione d’Italia per nuovi contagi

Covid oggi in Veneto che si apre con un dato molto pesante. Il numero dei morti per Covid-19 in Veneto registra oggi, martedì, 166 decessi...

Veneto in area Arancione: sospese linee 3 e 6 Actv

Il Veneto, come noto, diventa "zona arancione". Ciò comporta inevitabilmente anche conseguenze alla mobilità. Di pochi minuti fa l'avviso di Actv/Avm con cui si...
sponsor

Venezia surreale per il covid. La basilica di San Marco diventa “faro”

Di Giorgia Pradolin E' un meraviglioso set a luci spente Piazza San Marco. Vuota e immersa nel silenzio, tranne l'eco di qualche passo sui masegni,...

Veneto “arancione” oggi, ma a rischio zona rossa domani

Veneto "arancione", come abbiamo visto, ma esiste il rischio di finire addirittura in zona rossa con i numeri attuali per un molto probabile cambio...

8 e 9 gennaio, zona gialla e arancione: cosa si può fare oggi e nel week-end. Cosa cambia da lunedì 11

Zona arancione da domani, sabato 9 gennaio 2021. A causa dell'emergenza sanitaria da coronavirus, ancora per oggi i locali, bar e ristoranti, potranno restare...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Dati Covid Veneto oggi in calo. Flor “gela” Crisanti

Dati del Covid in Veneto oggi in calo nel bollettino odierno della Regione del Veneto. I nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono 1.715,...
commercial

“Io non voglio vaccinarmi, cosa posso fare se mi obbligano?”. I consigli dell’avvocato

"Io non voglio vaccinarmi, ma al lavoro me lo impongono, posso essere licenziato?". "Mi hanno informato che dovrò vaccinarmi al lavoro, posso rifiutarmi?". Domande sempre...

Zaia conferma variante inglese ma non solo: “In Veneto 8 mutazioni”

Zaia conferma la variante inglese del virus: "Il virus non è più lo stesso di marzo. Nella mia regione i genetisti dell'Istituto zooprofilattico delle...

Nuovo Dpcm: altra stretta, ma è scontro con le Regioni

Nuovo Dpcm, in arrivo un'altra stretta. Si andranno a modificare i coefficienti ma il focus sarà anti-movida con un ulteriore stop agli spostamenti. Il nuovo...

Crisanti: “Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione!”

Andrea Crisanti: "Variante Inglese responsabile in Veneto? Bloccare Regione subito!". Il professore di Microbiologia all'Universita' di Padova "legge" le ultime dichiarazioni del governatore Luca...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Coronavirus Venezia, altri 12 morti in un giorno. Ulss 3 Serenissima vaccina più di tutte

Coronavirus Venezia e provincia: numeri dei nuovi contagiati in calo rispetto alla media giornaliera. Un dato che da speranza nonostante la fisiologica diminuzione di...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.