Venezia, donna incinta ha malore a bordo: motoscafo fermo

ultima modifica: 17/12/2019 ore 12:07

5594

venezia donna incinta malore motoscafo actv

Una donna incinta che si sente male, un motoscafo blocca la sua corsa nella trafficata San Marco per attendere i soccorsi.

Sono momenti di angoscia per una situazione improvvisa che non si sa mai come può concludersi. E’ accaduto un paio di giorni fa verso le 8.30 del mattino, a bordo del motoscafo 5.2.

In una Venezia che si è risvegliata da poche ore, già frenetica per l’andirivieni di residenti e turisti, con i primi che vanno a lavorare e i secondi che arrivano in città.

Anche San Marco è già movimentata, dove si svolge l’episodio, i vaporetti e i motoscafi viaggiano incessanti, passano gli Alilaguna, i taxi, le barche del trasporto merci. Si preparano le gondole anche se la mattinata è particolarmente fredda, con basse temperature.

Sono circa le 8.30, orario di punta per chi inizia lavoro o sta andando in ufficio, quando all’altezza di San Marco una donna si sente male, a bordo di un mezzo Actv.

Si tratta di un motoscafo del 5.2 diretto al Lido che, in quel momento, sta arrivando all’imbarcadero di San Zaccaria. La donna è giovane, ha circa trent’anni, ed è incinta.

Sono attimi di paura, la signora improvvisamente è colta da un forte malessere e la situazione è complicata: la gravidanza è al sesto mese e in quel momento con lei c’è anche l’altro figlio piccolo.

Immediatamente scatta la disponibilità dei presenti che si prodigano nell’assistenza e avvisano pilota e marinaio del mezzo di quanto sta accadendo.

Il capitano, appresa la situazione, non ci pensa un minuto: ferma la corsa del mezzo e richiede via radio, alla centrale operativa, l’invio di un’ambulanza.

Il motoscafo Actv si ormeggia al pontile di San Zaccaria in attesa dei soccorsi che arrivano in pochi attimi. Sono momenti concitati, il motoscafo è fermo per l’emergenza e molti si chiedono, e chiedono, cosa stia accadendo.

Nel frattempo arriva all’imbarcadero anche un vaporetto Actv della Linea 1 che, in accordo con la centrale operativa, si attracca a fianco del 5.1 e fa salire tutti i passeggeri che possono così continuare la loro corsa verso l’isola del Lido.

La giovane mamma viene presto soccorsa e visitata dai sanitari giunti sul posto, prima di essere accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale, dove viene sottoposta a tutti gli accertamenti di rito per quello che è stato, verosimilmente, un leggero collasso.

Quando l’ambulanza riparte da San Zaccaria con la donna a bordo, il motoscafo riprende la sua corsa con qualche minuto di ritardo.

gp

Riproduzione Riservata.

LEGGI TUTTO

 

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Carnevale di Venezia 2020
➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here