COMMENTA QUESTO FATTO
 

Venezia, carcere per senegalese e italiana: avevano picchiato e derubato 90enne

Il personale del Commissariato di Marghera con l’ausilio della Squadra Volanti ha eseguito due ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse nei confronti di M.M., cittadino senegalese pluripregiudicato di trent’anni e T.L. italiana di ventuno, già sottoposta al foglio di via con divieto di ritorno nel comune di Venezia.

I due, entrambi tossicodipendenti e pluripregiudicati, a seguito dell’attività di indagine sono stati ritenuti gravemente indiziati di aver commesso in concorso due rapine aggravate a Marghera nei mesi di ottobre e novembre 2018 ai danni rispettivamente di un novantenne italiano e di un cittadino magrebino ed un furto con strappo a Mestre l’estate scorsa ai danni di un cittadino italiano.

Decisivi nella scelta della misura cautelare più afflittiva sono stati la gravità e la pluralità dei reati commessi nonché la particolare vulnerabilità delle vittime prescelte.

ASSOCIAZIONE LA VOCE DI VENEZIA 5X1000

Gli indagati non si sono infatti fermati neppure di fronte ad una persona anziana di oltre novant’anni che è stata picchiata e derubata a pochi metri dalla sua abitazione.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here