Venezia, acqua alta fuori stagione: previsti +115

ultimo aggiornamento: 06/06/2020 ore 10:49

2786

Venezia, emergenza climatica parlamento europeo

Venezia, acqua alta fuori stagione a giugno. Ancora con le drammatiche immagini nella mente di quanto già vissuto a novembre, il fenomeno dell’alta marea ci si ripresenta nella città storica.

E’ un giugno imprevedibile. Il caldo estivo ha già fatto la sua comparsa ma spesso repentinamente lascia il posto a forti temporali improvvisi addirittura con forti grandinate come si è visto in Veneto.


Ora anche l’acqua alta con Venezia che rischia oggi, giovedì, di dover fare i conti con una massima decisamente fuori dalle medie stagionali.

Il centro previsioni del Comune ha emesso un bollettino di allerta che parla di una possibile punta di marea di 115 centimetri per giovedì sera intorno alle 22.30.

“Il periodo stagionale tardo primaverile – spiega il centro maree – rende l’evento alquanto improbabile dal punto di vista statistico. Ciononostante una perturbazione atlantica, non ancora completamente definita, porterà i suoi effetti sul livello marino proprio quando la sola marea astronomica toccherà un massimo di 83 centimetri”.


A determinare l’entità del fenomeno è infatti la somma della marea astronomica (le fasi lunari) con il contributo meteo, dato dalla bassa pressione.

A Venezia l’equilibrio tra fenomeni mareali e capacità di reazione della città è sempre delicato e un po’ precario. Basti pensare che questa sera non sarà possibile disporre delle passerelle per l’acqua alta che permettono il camminamento attraverso le principali bisettrici. Le passerelle, come norma, sono state ritirate a fine aprile e torneranno solo il 15 settembre.

E’ l’acqua alta che si presenta fuori stagione. Nel mese di giugno, con questi valori, si era presentata l’ultima volta ‘solo’ nel 2016 (nota a margine: altro anno bisestile, per chi ci crede).

Le condizioni meteo, tra l’altro, si preannunciano instabili. Da questa sera si presenterà in Veneto una fase di instabilità con forti rovesci, locali grandinate, raffiche di vento. Su questo quadro il vento di scirocco spingerà una acqua alta ‘straordinaria’.

Il Comune di Venezia, per questa sera, ha emesso un allerta meteo in questo senso:
“Allerta meteo tra la serata di domani e la mattina di venerdì 5 giugno. Il Centro meteorologico Arpav di Teolo e il CFD (Centro funzionale decentrato) della Regione del Veneto segnalano che dalla serata di giovedì 4, alla mattina di venerdì 5 giugno sono previste precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale”.

Rassegnamoci anche all’acqua alta a giugno, quindi, per la gioia dei non pochi turisti che arrivano e stanno arrivando. Per loro uno spettacolo unico al mondo che tutti sperano non abbia più repliche una volta entrato in funzione il Mose.

Aggiornamento ore 11 giovedì 4 giugno 2020.
Per questa sera alle 22.30 il Centro maree del Comune prevede una massima di 120 centimetri. Il passaggio di una rapida ma profonda perturbazione di carattere tardo primaverile porterà i suoi effetti sul livello marino in coincidenza del massimo della marea astronomica. I livelli sono anomali per il periodo. Gli abitanti di Venezia vengono invitati a seguire i bollettini di aggiornamento delle previsioni.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here