Venexodus: caro sindaco se crede ad un futuro per Venezia bene, altrimenti si faccia da parte

ultimo aggiornamento: 14/02/2017 ore 21:18

2899

Venexodus, occasione mancata per chi non c'era, polemiche per chi è venuto

Tutte le associazioni aderenti al patto #Venexodus richiamano la politica cittadina che si assopisce subito dopo le manifestazioni, e pianifica una sequenza di intenti per dare logica continuità alle ‘discese in piazza’.

Prossimo appuntamento giovedì 2 Marzo 2017, quando il gruppo di Associazioni nato a valle delle manifestazioni “Ocio ae Gambe” e “#Venexodus ”, incontrerà il Sindaco Luigi Brugnaro e la Giunta Comunale per affrontare la situazione drammatica che affligge il centro storico relativamente la salvaguardia della residenzialità.


Riteniamo un buon risultato essere riusciti nel creare un fronte unico con molte associazioni che, chiamate ad un senso di responsabilità nei confronti della città, hanno deciso di perseguire un obiettivo comune. A dimostrazione che non si agisce più per preconcetti di partito ma per legame con la Città. Ci aspettiamo lo stesso da Sindaco e Giunta!

Venezia arriva da anni e anni di malagestione. Ciò comporta uno sforzo ancora maggiore per instaurare un dialogo proficuo tra il mondo dell’associazionismo e chi governa. Il nostro impegno è evidente e attuale, grazie alle migliaia di cittadini che ogni giorno dimostrano il proprio
amore per Venezia.

Le tante proposte presentate in questi mesi hanno creato una vastissima gamma di possibilità per cercare di non far morire il Centro Storico e le Isole. Noi, come gruppo di associazioni, abbiamo deciso di unire le nostre idee in un documento unico che porteremo Giovedì 2 Marzo. Ci aspettiamo lo stesso da Sindaco e Giunta!


Con il Carnevale comincerà ufficialmente la Stagione Turistica, che ormai dura dai nove ai dieci mesi, rendendo per la maggior parte del tempo invivibili calli e callette di gran parte della città. I dati parlano di 30 milioni di turisti l’anno dove il 75% sono escursionisti giornalieri. Una marea che porta, in termini economici, pochissimo alla città e che anzi, la sta logorando togliendole via via linfa vitale. E così i giovani se ne vanno, gli artigiani chiudono e Venezia inevitabilmente muore.

Signor Sindaco, è il momento di guardarsi negli occhi e dirsi se davvero crede che il Centro Storico possa avere ancora un futuro fatto di vita e non di plastica. In caso contrario, senza rancore, la invitiamo a farsi da parte.

Venessia.com
Generazione 90
Assemblea Sociale per la Casa
Garanzia Civica
Comitato No Grandi Navi
Ambiente Venezia
Giovani Veneziani
Awakening
Venezia Cambia
Benefica Biri Biri
Gruppo WSM
Masegni e Nizioleti
Movimento Autonomia Mestre e Venezia
Ultimi Veri Veneziani
Circolo Manin Tommaseo
Murano Viva

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here