Veneto sospende visite non urgenti per Covid

ultima modifica: 08/11/2020 ore 17:56

3100

Fidanzati in ospedale per una visita, rubano fiale di adrenalina. Stavano pianificando delitto perfetto?

Veneto: sospese visite non urgenti a causa del Covid.
Sospese le visite in libera professione ‘intramoenia’ e tutte le visite non urgenti.
La notizia è arrivata oggi e segna una tappa importante nella quotidiana competizione contro la diffusione del virus: in Veneto è stata disposta la sospensione dell’attività intramoenia e delle visite specialistiche ambulatoriali delle strutture ospedaliere pubbliche e private accreditate, ad eccezione delle prestazioni urgenti.
E’ tutto stabilito nella circolare della Regione in relazione al piano di emergenza per la lotta al Covid-19.
Vengono garantite, sia come prime visite specialistiche che di controllo, l’attività in ambito:


materno-infantile, oncologico, malattie rare e non rinviabili per il quadro clinico dei pazienti.
Le Aziende sanitarie, sulla base delle priorità, del fabbisogno e della ridotta capacità produttiva, possono concordare con le strutture private accreditate la possibilità di erogazione di altre tipologie di prestazioni.
Alle aziende viene rinnovata infine l’indicazione di implementare l’erogazione di servizi in modalità di telemedicina, e di ampliare il più possibile i servizi telefonici e on line.
Per l’attuazione di queste disposizioni viene fissato il limite ultimo del 10 novembre.
Il Veneto annuncia oggi il nuovo step dopo che ieri sera aveva disposto in tutte le strutture sanitarie pubbliche e private accreditate “la sospensione di ogni attività chirurgica programmata

che preveda il ricorso in terapia intensiva post-operatoria”, fatta eccezione per le emergenze-urgenze, come gli interventi per incidenti, ictus e infarti”.
“Questo – ha spiegato l’assessore alla sanità, Manuela Lanzarin – per non occupare, con attività ‘programmate’, posti nelle terapie intensive.
Il Veneto infatti, ha aggiunto, potrebbe entrare fra pochi giorni nella ‘fase 4’ – ora è alla 3 – del piano di sanità pubblica per il Covid.
D’altra parte, è di oggi la notizia di un altro di record di contagi in Veneto.
Nella nostra regione il Coronavirus nelle ultime 24 ore ha portato 3.815 nuovi casi che fanno arrivare il totale a 75.907.
Lo riferisce il Bollettino regionale, che segnala da ieri 25 decessi, che portano il totale a 2.568.
Cresce ulteriormente la pressione sulle strutture ospedaliere, con 1.410 ricoverati nei reparti ordinari (+109), e nelle terapie intensive, con 187 ricoverati (+13).


(articolo: coronavirus/covid, prestazioni e visite 071120)

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here