lunedì 17 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Veneto è sceso sotto 1000 contagi/giorno. Zaia dice: “Non festeggiare”

HomeCovid in VenetoVeneto è sceso sotto 1000 contagi/giorno. Zaia dice: "Non festeggiare"

Il Veneto è sceso sotto 1000 contagi/giorno. Una piccola – ma non tanto – soddisfazione per la nostra Regione. Comunque un progresso.
Cala anche la pressione sugli ospedali e calano anche i morti (mai comunque abbastanza).
Il Veneto oggi scende dopo mesi sotto la quota dei mille nuovi contagi Covid giornalieri.
La nostra Regione oggi ha conteggiato esattamente 998 nuovi casi nelle ultime 24 ore.
Ancora piuttosto alto invece il numero dei decessi, +47 rispetto a ieri, che fanno superare alla regione la quota di 8.000 vittime dall’inizio dell’epidemia.
I dati sono contenuti nel bollettino odierno della Regione.
L’andamento conferma il rallentamento della curva dei positivi.
Il numero totale degli infetti sale 299.170, quello delle vittime a 8.025.
Scende la pressione sugli ospedali, ma solo per i ricoveri in area non critica, 2.661 (-54), mentre restano stabili, 354, le terapie intensive.
“Io – ha commentato il presidente regionale Luca Zaia – trovo un clima di ‘esultazione’ per questi dati in calo”.
“Però io ho una forte preoccupazione,

ricordo che il Covid ci ha abituati a cambi di scena repentini”.
“Per recuperare ‘al contrario’ questi risultati che abbiamo accumulato in 18 giorni, bastano poche ore”.
Zaia ha quindi ricordato che “tutto dipende dal controllo ossessivo delle regole, prima tra tutte quella dell’assembramento. Non conta zona rossa, arancione o gialla. E se vai in casa di non conviventi, devi indossare la mascherina”, ha raccomandato.
Il presidente è poi entrato nel merito del taglio delle forniture del vaccino.
“E’ vergognoso quel che sta accadendo”. “Non puoi fare – ha aggiunto – un piano di forniture, che si traduce in un piano vaccinale, in appuntamenti fissati e in organizzazione, e poi che ci venga detto che vengono sospese forniture al 53%”.
“Così non funziona. Se vedo

la distribuzione a livello nazionale, alcune regioni hanno tagli zero, altre ‘moderati’, di certo non invasivi, e altre sono letteralmente azzoppate”.
“Non – ha quindi proseguito Zaia – abbiamo fatto contratti con Pfizer, siamo parte lesa ma non controparte giuridica. Spero vivamente che a livello nazionale si vada giù duri e pesanti e di adire le vie legali su una questione come questa”, ha concluso.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

C’è chi abusa del nome di Venezia per riempirsi le tasche mentre “schiavi” lavorano per loro. Lettere

Passavo per Campo Santo Stefano attirata dalla bella musica classica sparata a tutto volume. Ho scorto un banchetto addobbato con fiori e circondato da uomini in tuxedo e donne in abiti d'atelier. Dapprima pensai fosse una sorta di celebrazione dell'antistante Istituto...

Dove si buttano le batterie a Venezia? E un cellulare? Ecco luoghi e orari: è una “ecomobile”

Forse non tutti sanno che a Venezia esiste un' "Ecomobile" acquea itinerante, che raccoglie alcune tipologie di rifiuti urbani pericolosi. Utile, pertanto, ricordarne orari e luoghi, anche perché con l’ora solare, da martedì 9 novembre, sono cambiati gli orari. E’ stata inoltre istituita...

“Io, sfrattata da Venezia, ho voluto a tutti i costi tornarci ed è stato un incubo”. Lettere

In risposta alla lettera “So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Venezia... Io ci sono nata 60 anni fa e sono dovuta scappare a 15 anni con tutta la famiglia perché già a quei tempi per...

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

Due Coca-Cola (per fare pipì) a Venezia? 8 euro (al banco). Lettere

Gentile cronista, premetto che sono di Treviso, non sono di provenienza "locale" e forse questo conta ancora nella vostra città. Lunedì 25 ottobre, mi trovavo con mia figlia, in gita a Venezia con altre famiglie e compagne di mia figlia. Visitando la vostra magica...

“Anziani trattati come mentecatti all’aeroporto di Tessera”. Lettere

Buonasera, la presente per segnalare un fatto increscioso e poco carino accaduto ai miei genitori di 74 anni con una patologia grave di diabete che lo ha portato alla cecità di un occhio e a mia madre di 68 anni anche...

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Un Campagnolo a Venezia: la venezianità vista da un Millennial boy. Lettere

UN CAMPAGNOLO A VENEZIA: la venezianità vista da un Millennial boy Fin dai primi giorni di scuola superiore nel centro storico veneziano, il biglietto da visita da parte dei miei nuovi compagni e compagne di classe è stato questo: -“Da dove ti vien,...