26.6 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Vaccino influenza sospetto, sono 5 i morti

HomeCronacaVaccino influenza sospetto, sono 5 i morti

Mers virus fa primo decesso

Sono 5 le morti sospettate in qualche modo di essere decessi collegabili al vaccino anti influenza.
Il vaccino anti-influenza Fluad sospetto potrebbe avere connessioni con due decessi in Sicilia (nel siracusano) uno in Molise (Termoli), uno in Puglia (Lecce), uno in Toscana (Prato).
Il vaccino è sospettato anche per un caso a Como che coinvolgerebbe un lotto che non appartiene a quelli sospesi.

La Direzione generale responsabile per la sanità della Regione Lombardia è stata informata da parte dell’Asl di Como del decesso di un paziente che sarebbe morto dopo la somministrazione del vaccino. L’Asl di Como, come primo provvedimento, ha deciso di suggerire ai propri medici di proseguire la campagna vaccinale con vaccini alternativi.

Le dosi di vaccino sotto accertamento sono circa 470 mila, ma ancora non si conosce quante ne siano già state somministrate.
I vaccini anti influenza sospetti sono stati distribuiti solo in Italia, e solo in alcune regioni, e non sono arrivati alle farmacie.

La Regione Lazio ha dato disposizione a tutte le Aziende sanitarie locali di sospendere, in via precauzionale e in attesa delle comunicazioni ufficiali dell’Aifa, la distribuzione e la somministrazione del vaccino Fluad in giacenza a prescindere dai lotti segnalati.

I nuclei dei carabinieri Nas in Molise e in Sicilia, intanto, stanno eseguendo verifiche per accertare che siano state eseguite le corrette procedure di farmacovigilanza.

Mario Nascimbeni

28/11/2014

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.