Usava contrassegno per disabili del padre morto, multa e via punti a trevigiano

ultimo aggiornamento: 15/09/2015 ore 07:39

143

Usava contrassegno per disabili del padre morto

Una coppia di agenti della Polizia Locale durante un pattugliamento in borghese nel parcheggio di piazza Brescia domenica pomeriggio ha notato un SUV Range Rover lasciare l’auto nel posto disabili. Gli agenti hanno visto un uomo ed una donna scendere dall’auto ed allontanarsi senza apparenti problemi fisici di deambulazione.

Insospettiti da tale comportamento, i vigili, dopo essersi qualificati, hanno chiesto di visionare nel dettaglio il contrassegno per disabili verificando che era intestato al padre dell’uomo fermato, di anni 48 residente a Maserada sul Piave.
Da accertamenti più approfonditi è emerso che il titolare del contrassegno, rilasciato dal comune di Venezia nel 2009, era deceduto ancora un paio di anni prima. A questo punto gli agenti hanno provveduto a sanzionare il conducente per uso improprio del contrassegno per disabili, nonchè per sosta sul relativo spazio, per complessivi 170 euro e decurtazione di 4 punti dalla patente.


L’uomo si è giustificato dicendo che ha problemi di cuore e che ci voleva troppo tempo per ottenere un contrassegno a suo nome.

14/09/2015


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here