Un imputato venderà i palazzi della Regione, Berti: Veneto Regione corrotta

ultimo aggiornamento: 26/10/2015 ore 17:55

168

palazzo balbi regione veneto XREG

Il funzionario regionale Giovanni Artico, implicato nello scandalo Mose e accusato di corruzione, è stato assegnato da una delibera della Regione alle dipendenze dell’Area Bilancio e Patrimonio.
Ed è stato inserito nel tavolo tecnico istruito per l’alienazione degli immobili di proprietà di Palazzo Balbi.

Il capogruppo del M5S Jacopo Berti annuncia un’interrogazione sull’argomento e commenta così: “Com’è possibile che un soggetto che deve difendersi dalla grave accusa di aver rubato soldi pubblici venga messo ora nella posizione di poter manipolare decine e decine di milioni di euro?”


“Nonostante il funzionario regionale Giovanni Artico sia imputato nel processo Mose, continua a ricevere 110 mila euro l’anno e ora riceve pure un premio, l’incarico di gestire la vendita dei palazzi della Regione. Un’operazione che muove milioni di soldi pubblici”.

“Artico non è colpevole fino a condanna definitiva, non va detto a me che sono laureato in legge. Ma pur essendo garantisti, credo si debbano dare altri esempi oggi. Il M5S rimuove anche gli indagati dai suoi gruppi, dalle giunte dove governa e dalle proprie liste. Oggi è questo l’esempio di etica che i cittadini cercano. Soprattutto in una regione corrotta come il Veneto e specialmente nel caso di corruzione più vergognoso della storia d’Italia, il Mose. Per questo faremo un’interrogazione alla Regione per chiedere conto di questa situazione”.

22/10/2015


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here