17.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Un altro incendio alle auto dei vigili di San Donà, questa volta arrestato un sospettato

HomeCavallino Treporti JesoloUn altro incendio alle auto dei vigili di San Donà, questa volta arrestato un sospettato

polizia municipale auto bruciate vigili

Un altro incendio di natura dolosa, un altro atto vandalico contro i mezzi dei vigili a San Donà di Piave. L’incendio è avvenuto nel cortile interno del comando della Polizia Locale di San Donà di Piave ed ha già avuto un precedente durante la notte dell’ 11 settembre u.s., quando ha provocato un danno irrimediabile al fiat ducato utilizzato dagli agenti come “ufficio mobile”.

L’allarme è scattato poco dopo le tre, quando i condomini che abitano nell’edificio confinante con la sede della Polizia Locale si sono svegliati a causa del botto che le fiamme hanno causato quando sono divampate.

L’autore, come nell’episodio precedente, è entrato nell’area di sosta dei mezzi dopo essersi procurato un varco nella rete di recinzione e, dopo avere irrorato di benzina una vettura e il furgone in argomento, ha appiccato il fuoco solo a quest’ultimo, ritenendo, con ogni probabilità, che l’incendio si sarebbe propagato autonomamente.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di San Donà di Piave, con la collaborazione degli agenti della Polizia Locale, hanno proceduto all’arresto di S.L., un 49enne di San Donà di Piave, rintracciato, poco dopo, nella sua abitazione e ritenuto l’autore dell’incendio di cui sopra.

Ulteriori indagini, che non consentono, al momento, di fornire ulteriori dettagli, sono in corso.

Redazione

13/10/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.