Un altro incendio alle auto dei vigili di San Donà, questa volta arrestato un sospettato

ultimo aggiornamento: 13/10/2014 ore 05:03

113

polizia municipale auto bruciate vigili

Un altro incendio di natura dolosa, un altro atto vandalico contro i mezzi dei vigili a San Donà di Piave. L’incendio è avvenuto nel cortile interno del comando della Polizia Locale di San Donà di Piave ed ha già avuto un precedente durante la notte dell’ 11 settembre u.s., quando ha provocato un danno irrimediabile al fiat ducato utilizzato dagli agenti come “ufficio mobile”.

L’allarme è scattato poco dopo le tre, quando i condomini che abitano nell’edificio confinante con la sede della Polizia Locale si sono svegliati a causa del botto che le fiamme hanno causato quando sono divampate.


L’autore, come nell’episodio precedente, è entrato nell’area di sosta dei mezzi dopo essersi procurato un varco nella rete di recinzione e, dopo avere irrorato di benzina una vettura e il furgone in argomento, ha appiccato il fuoco solo a quest’ultimo, ritenendo, con ogni probabilità, che l’incendio si sarebbe propagato autonomamente.

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di San Donà di Piave, con la collaborazione degli agenti della Polizia Locale, hanno proceduto all’arresto di S.L., un 49enne di San Donà di Piave, rintracciato, poco dopo, nella sua abitazione e ritenuto l’autore dell’incendio di cui sopra.

Ulteriori indagini, che non consentono, al momento, di fornire ulteriori dettagli, sono in corso.


Redazione

13/10/2014

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here