Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
15.4C
Venezia
sabato 27 Febbraio 2021
HomeSentenzaUdine, uccise il figlio ma niente ergastolo: era adottato

Udine, uccise il figlio ma niente ergastolo: era adottato

L'assassino di Gianpaolo Granzo doveva fare 18 anni. Oggi è già fuori

Niente ergastolo se il figlio ucciso
è “solo” adottivo: lo ha chiesto alla Corte di Cassazione la
difesa di Andrei Talpis, un cittadino moldavo di 53 anni che nel
novembre del 2013, a Remanzacco (Udine), ha ucciso il figlio
Ion, di 19 anni, con una coltellata al petto, al culmine di una
lite durante la quale il ragazzo si era frapposto tra i
genitori, salvando la madre, che venne ferita gravemente dal
marito.

E la richiesta non solo è stata condivisa dalla Procura
Generale della Cassazione, ma la stessa Procura ha chiesto alla
Corte di accoglierla e così l’ergastolo, inflitto a Talpis dal
gup di Udine nel 2015 e confermato dalla Corte d’assise
d’appello di Trieste nel 2016, é stato annullato.

La Suprema Corte ha deciso senza rinvio e ha disposto la
trasmissione degli atti alla Corte d’assise d’appello di Venezia
per la quantificazione della pena, prescrivendo che non deve
comunque scendere sotto i 16 anni di reclusione.

Ion era stato adottato quando era piccolissimo e la famiglia
viveva ancora in Moldova. “Se sul piano civilistico l’adozione
comporta la parificazione di status con i figli legittimi
operata dalla legge – spiega l’avvocato Roberto Mete, che ha
difeso Talpis davanti alla Cassazione – per il Codice Penale la
distinzione fra figlio naturale e figlio adottato permane. E
questo basta a escludere l’aggravante speciale che, proprio in
virtù dell’esistenza di una discendenza diretta tra la vittima e
il suo carnefice, in caso di omicidio prevede la pena del
carcere a vita. Lo ha riconosciuto anche la Procura generale e
sarà eventualmente la Corte Costituzionale, se le sarà
sottoposta la questione per un altro caso, a stabilire che
questa disparità, che la legislazione ad oggi contempla, è da
considerarsi illegittima o meno”.

Il fatto che tra Ion e il papà assassino non ci fosse legame
di sangue era emerso, solo alcune settimane dopo il delitto,
dagli accertamenti scientifici svolti nel corso delle indagini.
Fino a quel momento Andrei Talpis non aveva parlato della
circostanza nemmeno con il proprio difensore.

La vicenda processuale di Remanzacco è la medesima che alcuni
mesi fa aveva portato a una condanna dell’Italia da parte della
Corte europea dei diritti umani. I giudici di Strasburgo avevano
stabilito che “non agendo prontamente in seguito a una denuncia
di violenza domestica” fatta dalla mamma del ragazzo, “le
autorità italiane avevano privato la denuncia di qualsiasi
effetto, creando una situazione di impunità che aveva
contribuito al ripetersi di atti di violenza, che alla fine
hanno condotto al tentato omicidio della donna e alla morte di
suo figlio”.

La Corte europea dei diritti umani ha agito per la violazione
dell’articolo 2 (diritto alla vita), 3 (divieto di trattamenti
inumani e degradanti) e 14 (divieto di discriminazione) della
Convenzione europea dei diritti umani. I giudici hanno
riconosciuto alla ricorrente 30 mila euro per danni morali e 10
mila per le spese legali.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...

Precipita nel vuoto per 40 metri. Morto Lorenzo Gatti, 29 anni

Precipita nel vuoto per circa 40 metri. Una caduta fatale per Lorenzo Gatti, l'alpinista di 29 anni morto nella tarda mattinata di oggi mentre...
spot

Chiuso profilo TikTok di donna che sfidava a soffocarsi, aveva 700mila follower

Chiuso profilo TikTok di una donna che "istigava al suicidio". Si tratta del profilo Tik Tok di una influencer con circa 700.000 follower. Il provvedimento...

Trambusto a Piazzale Roma: straniero si denuda in tram e aggredisce tutti

Si denuda a bordo del tram e poi aggredisce il conducente e gli agenti: arrestato dalla Polizia locale a Piazzale Roma. Protagonista uno straniero che...

Weekend, anche a Venezia assembramenti: ribellione o disinteresse?

Nonostante le prevedibili reazioni dei commentatori da social ("Fanno bene...", "Siamo stufi...", ecc..) che arriveranno, chi si occupa di cronaca non può tacere quanto...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Ciclista trovato morto a bordo strada a Sernaglia, forse investito e non soccorso

Trovato morto ciclista a bordo strada questa mattina. Si tratta di un uomo di 45 anni. Il deceduto è stato scoperto un paio d'ore fa al...

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro oggi tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, era in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.