20.1 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Uccellacci neri attaccano e fanno a pezzi le colombe bianche del Papa dopo l’Angelus a San Pietro

HomeCronacaUccellacci neri attaccano e fanno a pezzi le colombe bianche del Papa dopo l'Angelus a San Pietro

cornacchie nere attaccano colombe di pace del papa

Cabalisti e cassandre si stanno scatenando nell’interpretare chissà quali segni premonitori.

Ieri uccellacci neri hanno attaccato le colombe della pace del Papa. Ammettiamo che agganciarsi al simbolismo è operazione facile, ma ci sta che sia legge della natura il connubio tra predatore e preda.

Un gesto rappresentativo, compiuto centinaia di volte, solo che questa volta la colomba bianca nel cielo sopra San Pietro, ghermita e uccisa da un gabbiano sopra le teste dei fedeli radunati per l’Angelus domenicale, ha lasciato tracce di nitida tristezza.

Il Papa aveva appena finito di pregare per il piccolo Cocò Campolongo, il bimbo di tre anni ucciso e bruciato a Cassano allo Jonio qualche giorno fa «e che di sicuro ora è in cielo con Gesù». Si era rivolto ai suoi assassini: «Devono pentirsi e convertirsi». Poi due ragazzini dell’Azione cattolica, affacciati alla finestra accanto a Francesco, com’è tradizione hanno liberato due colombe, simbolo di pace e di purezza. Una ha svolazzato indisturbata nell’azzurro, l’altra è stata quasi subito attaccata da cornacchie e gabbiani, stordita a colpi d’ala e di becco e poi finita, in pochi secondi.

Dal punto di vista naturalistico cornacchie e gabbiani si spartiscono i tetti della città in una specie di pax armata che consente alle due razze un ‘accordo di non belligeranza’. Quando ai loro occhi appare però una preda facile, come lo può essere una colomba bianca, appartenente alla famiglia dei piccioni, quindi non dotata di grandi armi ne’ di forza per il volo lungo, la natura fa il suo corso.

Fatto sta che i titoli e le agenzie erano pronti in pochi minuti, per un fatto assolutamente naturale dove presagisti e catastrofisti vanno a nozze.
“Uccellacci neri attaccano e fanno a pezzi le colombe bianche del Papa”.

Paolo Pradolin

[27/01/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.