Turista inglese ubriaco litiga con la fidanzata e fa scattare l’antincendio: panico in albergo

ultimo aggiornamento: 21/11/2019 ore 18:45

1150

turista inglese ubriaco allarme antincendio

Tafferugli in piazzale Donatori di Sangue, all’hotel Centrale, la notte scorsa.
Un turista inglese di quarant’anni, in stato di ebbrezza da alcol, dopo aver litigato con la compagna, colpendola nel pieno della furia anche con un pugno al volto, ha scatenato un pandemonio.

Dopo la sfuriata sembrava essersi calmato e per questo era stato fatto accomodare in una stanza dell’albergo da solo. Improvvisamente però, per un’altra ondata di ira, di nuovo furioso aveva fatto scattare l’allarme antincendio della struttura ricettiva, scatenando il panico e costringendo tutti i clienti dell’albergo ad uscire in strada nel cuore della notte.


All’arrivo dei poliziotti, l’uomo sfogava ancora la sua aggressività azionando un estintore verso chiunque, poliziotti compresi, scagliando anche contro di loro un carrello.

A questo punto gli agenti, tra lo scompiglio generale causato dalla polvere dell’estintore, che si era sparsa anche tra gli clienti dell’Hotel già sfollati per l’allarme antincendio, sono riusciti ad immobilizzare forzatamente l’inglese arrestandolo per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Il processo per direttissima, svoltosi nella mattinata di ieri, 20 novembre, si è concluso con la condanna dell’uomo ad un anno di reclusione con sospensione condizionale della pena.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here