5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
22.5 C
Venezia
lunedì 14 Giugno 2021

Il turismo che verrà: a Mestre raddoppia il super-ostello

HomeVenezia e i turistiIl turismo che verrà: a Mestre raddoppia il super-ostello

Il sito dell'ostello di Mestre con la foto di Piazza San Marco in home page. Sotto la foto parla di carnevale e giri in gondola

Il turismo che verrà: a Mestre raddoppia il super-ostello

L’Ostello a Mestre è simbolico nel caratterizzare la risposta alla pressante esigenza turistica e per assolverla, già da novembre, il gruppo proprietario A&O inizierà i lavori in via Ca’ Marcello destinati alla nascita di nuove residenze mirate ad espansioni alberghiere. Previsto anche un allargamento di 300 camere. Una volta ripulita l’area dell’ex palazzo dell’Agenzia delle entrate, si costruirà un nuovo edificio.

A luglio si è inaugurato a Mestre, l’ostello della Vempa di via Ca’ Marcello, che sembra dare una risposta soddisfacente in termini di costi e servizi: stanze singole a 12 euro, doppie a 24 euro, una notte in stanzone comune, 12 euro e nessun costo per i bambini: e spazi dignitosi e funzionali, nonché il restauro e recupero urbanistico di un’area degradata.

Gli ostelli nascono prevalentemente intorno alla zona della stazione ferroviaria, che insieme agli autobus permettono il rapido raggiungimento di Venezia. Le richieste di ospitalità si sommano a centinaia di giorno in giorno, il ‘tutto esaurito’ puntualmente si riproduce. Ne derivano, secondo il progettista A&O Sandro Bisà “possibilità di lavoro, valorizzazione ambientale, nascita di nuovi servizi e recupero di aree degradate”.

Va segnalato il cantiere del nuovo “Posh hotel” della catena Plaza, progettato dall’architetto Alessandro Papinie dietro lo storico albergo di fronte alla stazione di Mestre, che avrà le caratteristiche dell’ ostello, anche se a costi più elevati.

Giovani, scolaresche, famiglie, sono i clienti più presenti negli ostelli e i numeri incoraggiano: I cantieri sono al lavoro per l’apertura di due strutture per complessive 440 stanze nella zona della stazione. Quelle dell’ex Vempa 320, per quasi mille posti letto. Più di centoventi camere, invece, nel nuovo albergo ideato dalla proprietà dell’hotel Plaza.

Mestre sta diventando una imprevista attrazione turistica che porta presenze fin qui impensabili di turisti ed una economia relativa, che costringerà l’amministrazione comunale a ripensare alle politiche ricettive, a confrontare la realtà veneziana con quella mestrina, a coinvolgere albergatori, esponenti del mondo della cultura, del lavoro, dell’ambito commerciale, per coordinare questa “nuova” realtà. Mestre e Venezia hanno un destino comune, sta alla politica che lo regge a rendere armonioso e condiviso questo legame.

Andreina Corso

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor