6.1 C
Venezia
domenica 05 Dicembre 2021

Il turismo che verrà: a Mestre raddoppia il super-ostello

HomeVenezia e i turistiIl turismo che verrà: a Mestre raddoppia il super-ostello
la notizia dopo la pubblicità

Il sito dell'ostello di Mestre con la foto di Piazza San Marco in home page. Sotto la foto parla di carnevale e giri in gondola

Il turismo che verrà: a Mestre raddoppia il super-ostello

L’Ostello a Mestre è simbolico nel caratterizzare la risposta alla pressante esigenza turistica e per assolverla, già da novembre, il gruppo proprietario A&O inizierà i lavori in via Ca’ Marcello destinati alla nascita di nuove residenze mirate ad espansioni alberghiere. Previsto anche un allargamento di 300 camere. Una volta ripulita l’area dell’ex palazzo dell’Agenzia delle entrate, si costruirà un nuovo edificio.

A luglio si è inaugurato a Mestre, l’ostello della Vempa di via Ca’ Marcello, che sembra dare una risposta soddisfacente in termini di costi e servizi: stanze singole a 12 euro, doppie a 24 euro, una notte in stanzone comune, 12 euro e nessun costo per i bambini: e spazi dignitosi e funzionali, nonché il restauro e recupero urbanistico di un’area degradata.

Gli ostelli nascono prevalentemente intorno alla zona della stazione ferroviaria, che insieme agli autobus permettono il rapido raggiungimento di Venezia. Le richieste di ospitalità si sommano a centinaia di giorno in giorno, il ‘tutto esaurito’ puntualmente si riproduce. Ne derivano, secondo il progettista A&O Sandro Bisà “possibilità di lavoro, valorizzazione ambientale, nascita di nuovi servizi e recupero di aree degradate”.

Va segnalato il cantiere del nuovo “Posh hotel” della catena Plaza, progettato dall’architetto Alessandro Papinie dietro lo storico albergo di fronte alla stazione di Mestre, che avrà le caratteristiche dell’ ostello, anche se a costi più elevati.

Giovani, scolaresche, famiglie, sono i clienti più presenti negli ostelli e i numeri incoraggiano: I cantieri sono al lavoro per l’apertura di due strutture per complessive 440 stanze nella zona della stazione. Quelle dell’ex Vempa 320, per quasi mille posti letto. Più di centoventi camere, invece, nel nuovo albergo ideato dalla proprietà dell’hotel Plaza.

Mestre sta diventando una imprevista attrazione turistica che porta presenze fin qui impensabili di turisti ed una economia relativa, che costringerà l’amministrazione comunale a ripensare alle politiche ricettive, a confrontare la realtà veneziana con quella mestrina, a coinvolgere albergatori, esponenti del mondo della cultura, del lavoro, dell’ambito commerciale, per coordinare questa “nuova” realtà. Mestre e Venezia hanno un destino comune, sta alla politica che lo regge a rendere armonioso e condiviso questo legame.

Andreina Corso

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Andreina Corso
Cittadina 'storica' di Venezia, si occupa della città e della sua cronaca. Cura gli approfondimenti, è giornalista, insegnante, autrice letteraria, poetessa.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Reliquie Santa Lucia da Venezia alla Sicilia con assistenza della Polizia

Santa Lucia da Venezia alla Sicilia Domenica 14 dicembre, la Polizia di Stato accompagnerà “Santa Lucia” nel suo prossimo viaggio in Sicilia. Alle 7:30 del mattino le spoglie della Santa saranno portate, con imbarcazioni della Polizia di Stato, dalla basilica dei Santi Geremia...

“Vi invidio colleghi sospesi, passerete Natale a casa”: la lettera di una dottoressa in prima linea. Di Andreina Corso

Lettera di una dottoressa che combatte il Covid in prima linea ai colleghi sospesi: "Passerete Natale con i cari e poi tornerete al lavoro"

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Chiede di indossare la mascherina: turista picchia marinaio Actv

Il marinaio Actv chiede di indossare la mascherina: preso a pugni. Arriva il capitano: picchiato anche lui. Cattivo segno dei tempi di un turismo asfissiante e stressante a Venezia che sono tali anche per loro, per i turisti. La città, la pandemia,...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto