Turismo insostenibile a Venezia? Venessia.com: Piazza chiusa

ultimo aggiornamento: 02/03/2015 ore 19:46

129

Turismo insostenibile a Venezia

Turismo insostenibile a Venezia? Usufruire delle bellezze di Piazza San Marco solo su prenotazione e previo pagamento di un biglietto. Questa la proposta dell’associazione Venessia.com, per ridurre il flusso di turisti giornalieri.

Ieri i vertici dell’associazione, nella cornice del Teatro San Gallo, alla proposta ai candidati-sindaci di incontro pubblico, hanno risposto Jacopo Molina del Pd, Davide Scano del Movimento Cinque Stelle e Mattia Malgara della lista civica di Centrodestra), esponendo la loro soluzione migliore, per combattere la pressione dei giornalieri in città.


Marco Scurati, consulente turistico di Venessia.com, ha consigliato di far diventare una delle piazze più famose d’Italia, a numero chiuso, essendo un’area museale e monumentale. Questa precauzione verrebbe adottata durante i circa 60-90 giorni in cui Venezia è interessata dai flussi turistici ed escluderebbe, oltre ovviamente ai residenti, i turisti che già pernottano a Venezia e pagano quindi l’imposta di soggiorno e a chi acquista un biglietto d’ingresso ai musei.

60mila presenze, questo il tetto massimo proposto da Scurati e biglietti del costo di 5 euro circa, che porterebbero un buon apporto di denaro nelle casse dell’amministrazione comunale. Il più propenso a studiare la soluzione, sembrerebbe il democratico Jacopo Molina.

Il candidato Pd ha inoltre espresso la volontà di far qualcosa per limitare il numero di negozi di souvenir e di affidarsi alla Legge Speciale Venezia per poterli chiudere, affrontando poi il giudizio del Tar. Molina si è poi espresso anche per quanto concerne la tassa di soggiorno: gli introiti vanno vincolati al miglioramento dei servizi turistici.


Redazione

02/03/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here