24.9 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Tunisino latitante fermato risponde minacciando poliziotto

HomeMestre e terrafermaTunisino latitante fermato risponde minacciando poliziotto

polizia auto sera light

Nella prima mattina di oggi, durante un servizio di controllo negli stabili in abbandono presso la zona industriale di Marghera, gli uomini del Commissariato di zona hanno ispezionato numerosi edifici dismessi.
All’interno della costruzione che si trova alla fine di Via Fratelli Bandiera direzione Romea, sono stati sorpresi diversi stranieri che lì avevano dimora, tutti non regolari sul territorio nazionale e provenienti dall’est Europa e dal Nord Africa.

Uno di questi, successivamente identificato come Touiti Kamel, tunisino di 34 anni, cercava di fuggire per eludere il controllo degli agenti. Veniva però bloccato dopo aver cercato di nascondersi all’interno dell’edificio abbandonato.
A seguito di minuziosa identificazione, compariva a carico del nord africano un ordine di carcerazione per 1 anno 2 mesi e 10 giorni emesso dal tribunale di Padova.

Il tunisino, privo di una regolare attività lavorativa, ed avvezzo all’uso di diverse identità, inoltre risultava già denunciato diverse volte per reati inerenti gli stupefacenti ed il patrimonio.

L’uomo è stato condotto dal personale del Commissariato di Marghera alla Casa Circondariale di Santa Maria Maggiore ed in quel frangente ha minacciato pesantemente uno dei poliziotti per l’attività restrittiva compiuta nei suoi confronti, fatto per il quale verrà ulteriormente deferito all’Autorità Giudiziaria.

Redazione

12/11/2014

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.