Trombe d’aria a Venezia, passata la paura è rimasto lo “spettacolo”

ultimo aggiornamento: 22/05/2015 ore 13:58

158

trombe d'aria venezia

Giornata intensa ieri a Venezia dal punto di vista metereologico: trombe d’aria hanno colpito prima le coste di Pellestrina Cavallino-Treporti e in serata il Lido fino a Chioggia.
Fortunatamente, alla fine, sono risultater tutte praticamente innocue, ma il colpo d’occhio di questo imbuto nero aveva messo in allarme in cittadini che potevano guardarle dalle rive. C’è chi, addirittura, parla di una decina di fenomeni, la verità però è che dovrebbero essere stati meno ma più duraturi.
La prima tromba d’aria è stata avvistata verso le 13 e si è formata sopra il mare, rimanendo alta senza mai abbassarsi in laguna, accanto ad essa se ne sono formate altre più piccole. Per fortuna lo spettacolo si è consumato senza fare danni.
Nel pomeriggio, invece, attorno alle 16 le trombe marine si sono formate al Lido, con molta paura per chi si trovava il vaporetto, il cui ricordo è scappato subito al 1970, quando un fenomeno vorticoso aveva divelto un mezzo Actv provocando 21 vittime.
A questo si è aggiunta anche una fortissima pioggia unita a grandine che ha provocato qualche disagio per la navigazione dei mezzi pubblici. La stessa grandine ha però colpito anche la terra ferma facendo danni, in particolar modo alle coltivazioni. L’area più colpita è stata quella tra Noventa, Mussetta e Calvecchia di San Donà.

Redazione


22/05/2015

Riproduzione vietata


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here