4.4 C
Venezia
lunedì 06 Dicembre 2021

Tram a Marghera, a rischio anche quello di Venezia

HomeMestre e terrafermaTram a Marghera, a rischio anche quello di Venezia
la notizia dopo la pubblicità

tram a marghera

I dubbi sul tram e quando dovrà realmente partire, rimangono irrisolti soprattutto dopo il furto dei due chilometri di cavi di rame che non dà la possibilità di esprimere date certe per l’entrata in funzione del mezzo.

La prossima settimana sarà quella decisiva per la commissione ministeriale che, tra giovedì e venerdì, finirà lo studio dei documenti dei cantieri e passerà in revisione tutte le prove fatte finora.

Quindi, il prossimo weekend, si verrà a sapere quanto dovrà durare il pre-esercizio, se mai partirà. Il problema, infatti, è un altro: ripristinare il rame rubato e nessuno sa quando verrà ultimata l’operazione.

Questo perché il materiale non è ancora reperibile e le aziende che lo distribuiscono non hanno detto nessuna certezza sui tempi di consegna, anche se minimo ci vorranno due mesi che potrebbero diventare di più , nel caso i due chilometri di rame debbano essere preparati su misura.

«Al momento – spiega l’amministratore unico di Pmv, Antonio Stifanelli – ci stiamo concentrando sulla fine dei lavori con la commissione. Quando il rame sarà ripristinato, faremo il punto della situazione e dei tempi».

Pmv aveva sperato fino all’ultimo di poter utilizzare i cavi di rame che sarebbero stati utilizzati a Venezia, dato che non c’è ancora urgenza di posizionarli. Ma anche qui è sorto un problema. Infatti il loro spessore e la consistenza sono diverse da quelle che servono nella tratta di Marghera.

I problemi della terraferma, inoltre, rischiano di ripercuotersi sul cantiere di Venezia, dove si prevede l’arrivo del tram ad Ottobre. Questo anche se Stifanelli ha assicurato che per ora non ci sono ricadute dirette e che si sta procedendo con i lavori.

Redazione

[03/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Musei Civici Veneziani, grave attacco a lavoratrici e lavoratori

Nei Musei Civici Veneziani si aggrava l’attacco alle lavoratrici e ai lavoratori dei servizi in appalto, con l’annuncio delle cooperative Coopculture e Socio Culturale della disdetta dei contratti integrativi aziendali. Ancora una volta l'unica strategia che le aziende intendono attuare è quella...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

“Alcune malattie non hanno cure dopo 40 anni, il vaccino lo hanno fatto in pochi mesi: è un miracolo”. Lettere

E' convinzione che i miracoli siano spettanza religiosa: falso! Nell'ultimo anno e mezzo è accaduto un miracolo "laico" che ha dell'incredibile. Dopo 40 anni di ricerca, nessun vaccino contro l'HIV; nessun vaccino perpetuo contro la banale influenza; nessun trattamento farmaceutico valido...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?