domenica 23 Gennaio 2022
1.6 C
Venezia

Torino che attacca e il Milan che difende: per i rossoneri strategia ‘provinciale’. Alla fine 1-1

HomeCalcioTorino che attacca e il Milan che difende: per i rossoneri strategia 'provinciale'. Alla fine 1-1

torino milan pareggio glik TSPORT

Milan di Inzaghi che si ferma ancora. Illude il rigore di Ménez dopo appena 3 minuti, ma poi viene travolto da un Torino che attacca letteralmente dall’inizio alla fine, anche se poi arriva a pareggiare solo a 9 minuti dal 90’.

Milan che pareggia ‘solo’, ma è un punto guadagnato, e Inzaghi ora sa che tra i soliti immensi problemi spicca il difetto di continuare a subire gol su palla inattiva (l’8° su calcio d’angolo), e una grande mancanza di personalità che ti permetta di non farti travolgere.
Può una squadra che punta al 3° posto pensare a difendersi e basta per 90 minuti in casa di una squadra che lotta per uscire dai bassifondi della classifica?

I rossoneri si trovano a gestire una partita completamente in discesa dopo soli tre minuti, e attorno a questo concetto costruiscono la loro partita. Il rigore che apre la strada al vantaggio è concesso con un po’ di generosità: Ménez spinto da Glik e il francesino si lascia proprio cadere, ma viene trasformato dallo stesso falso centravanti con sicurezza.

Il Milan, da quel punto, rinuncia a giocare, pensando solo a resistere per mantenere il risultato. La tattica rinunciataria esalta il cuore garibaldino dei granata, però. Comincia un assedio interminabile.

I rossoneri rischiano veramente il tracollo: difesa in sofferenza, centrocampo in difficoltà, attacco non non riparte quando prende palla.. Alla fine, senza più attaccanti e con Alex rinforzo difensivo come una provinciale qualsiasi, il Milan subisce il pareggio di Glik.

La supremazia della squadra di Ventura su quella di Inzaghi è stata a tratti imbarazzante. Palo di Darmian e altre tre nitide palle gol nel solo primo tempo.

Pronti, via: altre quattro ghiotte opportunità per il Torino nel secondo. Il pareggio arriva al 36′ con Glik che si fa ‘perdonare’ il fallo da rigore e la partita finisce al pensiero che se il presidente Cairo regala un centravanti come si deve al suo allenatore affrontare questo Torino farà venire i brividi a tutti.

Roberto Dal Maschio

[11/01/2015]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Rottweiler entra nel ristorante e sbrana barboncino che stava sotto il tavolo della padrona

Scena drammatica ad Abano. Improvvisamente uno dei rottweiler della proprietaria del locale entra nella pizzeria dove ci sono i clienti che stanno mangiando e azzanna un cagnolino di piccola taglia che se ne stava accovacciato sui piedi della padrona. Ed è...

Venezia: arriveranno un nuovo Ferry boat e due battelli ibridi

La Giunta Comunale, riunitasi oggi, ha approvato la convenzione tra il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ed il Comune di Venezia avente ad oggetto la “Regolamentazione dei rapporti relativi al finanziamento per incentivare la salvaguardia ambientale e la prevenzione...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Venezia: ecco le barche private per evitare il controllo della certificazione verde sui mezzi Actv

Laddove non si convince, si scatena la creatività e il far da sé. Barche private, iniziative dovunque, social scatenati, soprattutto tra chi vive nelle isole e deve recarsi al lavoro o accompagnare i figli a scuola: ognuno si organizza a modo...

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

Turisti riducono Piazza San Marco pizzeria a cielo aperto: da oggi non pagherò più le tasse

Il prof. Tamborini denuncia che la Polizia Municipale è intervenuta solo dopo molte insistenze e quando ormai non c'era più niente da rilevare. Oltre al fatto che ormai non viene praticamente sanzionato più nulla (neanche agli abusivi), perchè un cittadino deve...