lunedì 17 Gennaio 2022
2.6 C
Venezia

Ti uccido: chioggiotto stalkerizza donna anche al cimitero

HomeViolenza contro le donneTi uccido: chioggiotto stalkerizza donna anche al cimitero

Mirano, braccialetto anti stalking: se lui si avvicina suona allarme in questura

Non lo ha calmato neppure il silenzio del cimitero. Davanti alla tomba di sua madre ha giurato di ammazzare la donna che da anni perseguita e minaccia.

Lui, lo stalker, è un chioggiotto di 63 anni, lei di anni ne ha 39 e vive nella stessa città. Si sono conosciuti nel 2014, proprio in quel luogo della quiete che è il camposanto, qualche saluto di circostanza, qualche parola scambiata, poteva essere un incontro come tanti altri.

Invece si è trasformato in inferno per la donna che è stata pedinata, perseguitata e minacciata. Le diceva di essersi innamorato di lei, e che a tutti i costi doveva diventare “sua”, anche a costo di ucciderla e uccidersi, per andare tutti e due in paradiso (forse per lui ci sarebbe stato l’inferno ad attenderlo n.d.r.).

Per queste ragioni la donna lo aveva denunciato ed era stato condannato ad un anno di reclusione con beneficio della libertà controllata e obbligo di residenza.

La sentenza non lo ha convinto a cambiare rotta, ha continuato a perseguitare la donna, minacciandola, dicendole di avere una pistola, che l’avrebbe uccisa, gettato l’acido in faccia, così nessuno l’avrebbe avvicinata e altre simili “facezie” e intimidazioni.

Ora è agli arresti domiciliari e la Procura ha lo ha iscritto sul registro degli indagati con l’accusa di reato di stalking.

L’uomo durante l’udienza di garanzia ha dichiarato al Gip Roberta Marchiori di essere innocente e il suo difensore ha già annunciato ricorso.

Andreina Corso

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Andreina Corso
Cittadina 'storica' di Venezia, si occupa della città e della sua cronaca. Cura gli approfondimenti, è giornalista, insegnante, autrice letteraria, poetessa.

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Faccio una battuta, che sia un virus che colpisce il cervello del genere maschile? Mi piacerebbe fosse così. Capisco che oggi per l’uomo misurarsi con la donna sia difficile ma, ormai più che una malattia la donna per l’uomo è un’ossessione. Davvero triste e pericoloso che il genere maschile riesca ad incarnare la propria “mascolinità” (???) solo con la violenza.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

DEMOCRAZIA? Gnanca su le scoasse! E io pago per l’immondizia tenuta in casa

Sarà l’età con tutti i prò e tutti i contro, sarà che mi giro attorno e vedo andar tutto al rovescio, anche se la buona vista non mi manca ma, da un po’ di tempo sono cambiata, DEVO protestare, perché quello...

Venezia in asfissia: mai così tanti turisti a fine ottobre

Venezia verso alle 11 ha chiuso i terminal di Piazzale Roma e Tronchetto ma fermarsi prima per usare i mezzi ha creato altra congestione

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

“C’è l’obbligo di vaccinazione, perché non posso scegliere il Novavax?”. Lettere

Siamo a gennaio 2022 ( i commenti che ho letto sono molto più vecchi). Non mi sono ancora vaccinata perché, vedendo anche brutte conseguenze post vaccino su alcune persone a me conosciute ( direttamente o indirettamente) a me questa Terapia genica...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Lettera ai veneziani: Non vedete lo scempio in cui state riducendo la vostra città?

Accludo una fotografia emblematica del disastro che state combinando nella vostra città (Venezia, ndr). A un primo esame si potrebbe pensare che si tratta della foto di qualche bazar in Medio Oriente o un mercatino in centro America o Africa, invece corrisponde...

Ovovia, il Comune di Venezia vuole i danni (video della traversata)

L’Ovovia del Ponte di Calatrava e la sua rimozione: il Comune chiama in causa per danni i progettisti e le imprese costruttrici.

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

Il Natale che non c’è. Invito ai lettori: scriviamo chi sono i dimenticati

Scusino le lettrici e i lettori se scrivo in prima persona questo monologo diario che mi spunta in testa come un abete senza addobbi e confinato in un bosco che la mente ha voluto conservare. Non mi piacciono le luci, i...

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

Mestrino condannato per violenze sessuali alla bimba di 6 anni

Venezia. Un abominevole abuso ai danni di una bambina di sei anni. Le parole, la sentenza e le pene adeguate all’orrore di questo abominevole abuso, le assegnerà la Giustizia a colui che si stenta a chiamare uomo, colui che ha commesso reati...