Tessera, rimpatriati stranieri irregolari spacciatori. Tutti fra i 18 e i 30 anni

Nella mattinata di mercoledì 5 dicembre sono stati scortati presso lo scalo aereo di Tessera 6 stranieri irregolari in attesa di essere accompagnati con l’aereo, messo a disposizione dalla Guardia di Finanza, presso il CPR di Bari, per il successivo rimpatrio.

Tutti nord africani, di nazionalità tunisina, di età compresa fra i 18 e i 30 anni, sono stati rintracciati ieri pomeriggio nel territorio di Mestre e Marghera durante i servizi straordinari di controllo del territorio volti al contrasto dell’immigrazione clandestina e del reato di spaccio di stupefacenti.

L’operazione ha visto impiegati, oltre ai poliziotti dei Commissariati di Mestre e Marghera, anche gli uomini del Reparto mobile di Padova, le squadre del Reparto Prevenzione Crimine e le unità cinofile di Padova e di Bologna.

L’attività di controllo oltre al rintraccio di irregolari ha portato al sequestro di 285 grammi di marjuana, rinvenuti dalle unità cinofile presso il parco Albanese e all’arresto di uno spacciatore tunisino.

Durante il servizio straordinario di controllo del territorio infatti i poliziotti di Mestre si sono imbattuti in un giovane di etnia magrebina. Gli operatori appostati in via Cappuccina notavano che un ragazzo si avvicinava allo straniero; dopo aver scambiato alcune chiacchiere i due si allontanavano e imboccavano via Gozzi. Gli agenti quindi iniziavano il pedinamento. Alla vista degli uomini in divisa i due si separavano, uno veniva seguito e fermato dalla volante, lo straniero invece veniva bloccato da personale in borghese e identificato per K.S. tunisino di 18 anni.

Il giovane dopo aver tentato di opporsi al controllo è stato trovato in possesso di 5 dosi di eroina ben occultate all’interno della bocca. Per questo motivo è stato accompagnato presso gli uffici della Questura.

L’altro giovane fermato, di nazionalità italiana, veniva ascoltato dal personale della volante e riferiva che mentre transitava per via Cappuccina veniva contattato dallo straniero che gli offriva dell’eroina e insieme decidevano di appartarsi nella via limitrofa per procedere allo scambio.

Alla vista di una pattuglia della Polizia K.S. invitava il giovane italiano ad allontanarsi e cambiava strada per poi essere bloccato dagli operatori in borghese. Sulla base di questi fatti lo straniero veniva denunciato per traffico di stupefacenti e arrestato.

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here