17.3 C
Venezia
lunedì 02 Agosto 2021

Tempesta in ASL: personale offeso da dichiarazioni di Padoan.

HomeVenezia cittàTempesta in ASL: personale offeso da dichiarazioni di Padoan.

infermiera.jpg
In verità  non è che il direttore generale della ASL 12 veneziana abbia dato del fannullone a qualcuno per seguire la nuova tendenza, ha solo reso note alcune cifre (di cui se ne ignora l'origine) con lo scopo, a detta dei lavoratori, di individuare negli operatori sanitari le cause delle pecche della sanità  da parte dell'opinione pubblica, spostando l'attenzione da altri problemi.
L'affermazione: "Gli infermieri lavorano 22 ore a settimana anzichè le 36 previste".

Come fa Padoan a fornire questi numeri? Detrae da un ipotetico conto ore annuale tutte le voci che provocano assenza: ferie, permessi per assistenza a familiare invalido, permessi per donazioni sangue, permessi per visite, ore per studio, permessi per attività  sindacali, e via così.
Obiezioni possibili? Parecchie.
Il sanitari segnalano come sia quantomeno coincidenza curiosa che il campione esaminato svolga attività  sindacale, visto che il 99% del personale non fruisce di tali permessi.
Evidenziano poi come porterebbe sicuramente beneficio all'Azienda eliminare i due giorni al mese concessi dal contratto per l'assistenza chi soffre la presenza in famiglia di un portatore di handicap grave, ma ci si rende conto chi si va a sfavorire?
Infine: "ma si sta davvero discutendo sul diritto di ferie e di assentarsi quando si è malati dei lavoratori? E' la fine del mondo".
Gli operatori della sanità  sono comunque decisamente offesi per la generalizzazione delle esternazioni del direttore.
Ammesso che ci sia qualche situazione come quella descritta, come si fa a dare la stessa etichetta anche a chi avanza ferie del 2007 perchè non può essere sostituito, a chi avanza centinaia di ore per riposi saltati, a chi fa i doppi turni per carenze di organico?

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.