COMMENTA QUESTO FATTO
 

Al teatro La Fenice di Venezia, ancora una volta, il compito di dare l’incipit musicale al nuovo anno in Italia. Nello storico teatro della città lagunare, gremito in ogni ordine di posto, e con molti ospiti stranieri, si è svolto lo splendido concerto di Capodanno che ha festeggiato con il 2015 la 12/A edizione.

Il concerto di Capodanno alla Fenice di Venezia è stato un successo anche televisivo, perchè, come sempre, la seconda parte dello spettacolo è stata trasmessa in diretta dai Rai 1, per la quale era presente alla Fenice il direttore generale, Luigi Gubitosi.

Molti applausi per il maestro Daniel Harding, che tornava a dirigere l’orchestra veneziana dopo aver già guidato il concerto del Capodanno 2010-2011, e per le due voci protagoniste della parte dedicata al melodramma, la soprano Maria Agresta, che da poco aveva aperto la nuova stagione lirica della Fenice cantando nel ‘Simon Boccanegra’, e il tenore americano Matthew Polenzani, al suo debutto a Venezia.

Tra i brani più apprezzati dal pubblico, quello di apertura della parte del melodramma, la Sinfonia della ‘Gazza Ladra’ di Rossini, e un riuscitissimo omaggio al trentennale della scomparsa di Eduardo De Filippo, con un boogie-woogie tratto dalla ‘Napoli milionaria’ musicata da Nino Rota.

Finale ‘classico’ con applausi e bis per il tradizionale ‘Libiam ne’ lieti calici’ della Traviata.

Paolo Pradolin

[01/01/2015]

Riproduzione vietata

Riproduzione Riservata.

 

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here