5.2 C
Venezia
lunedì 25 Gennaio 2021

Takanori Fukushima: “dette tante falsità”. Ecco la foto taroccata

Home Cronaca Takanori Fukushima: "dette tante falsità". Ecco la foto taroccata
sponsor

Takanori Fukushima dette tante falsità Ecco la foto taroccata

sponsor

Takanori Fukushima, neurochirurgo giapponese coinvolto nel (falso) scoop della malattia al Papa non ci sta e denuncia, con tono pacato e cordiale, le “tante falsità” sul caso del presunto consulto a Papa Francesco per un tumore benigno che lo ha catapultato al centro di un’informazione ormai globalizzata.
“Sono state scritte tante falsità, non ho mai curato il Papa: l’ho incontrato – mette in chiaro – solo una volta e non credo si ricordi di me”.

commercial

Takanori Fukushima è professore universitario e luminare della chirurgia cerebrale per tumori e aneurisma, Fukushima rompe il silenzio e, in una telefonata con l’ANSA, dalla casa americana di Raleigh in Nord Carolina, non nasconde lo stupore e la sorpresa per “l’inattesa sovraesposizione mediatica”.

Esprime meraviglia nel vedere il suo nome ovunque (“Ne hanno parlato anche sulla Cnn”), non per motivi accademici o scientifici. Non riesce a spiegarsi le ragioni di una situazione definita “singolare”.

“Non parlo italiano – aggiunge – forse l’equivoco è nato dall’operazione al cervello che io ho fatto su una persona di fattezze e di età simile a quella del Pontefice, con un nome che suonava simile. Il Papa è una persona molto buona, semplice. Non so perché – rileva Fukushima – sia accaduto tutto questo, ma capisco che la sua è una posizione di grande importanza”.

La replica di Qn, il giornale che ha parlato per primo del caso, non tarda ad arrivare. “Il professor Fukushima ha impiegato tre giorni a smentire una notizia che non abbiamo mai dato. Il Quotidiano Nazionale ha riferito che è stato chiamato in Vaticano per un consulto, non per una visita, e questo non fa certo di lui il medico curante del Santo Padre”, osserva sul punto il direttore Andrea Cangini.

Fukushima, durante la conversazione, conferma le due visite in Vaticano, descritte peraltro nel suo blog, di ottobre 2014 e di gennaio 2015 aggiungendo che gli spostamenti in elicottero e aereo “sono a mie spese”. Specifica che l’obiettivo della sua missione è fare il possibile per salvare il maggior numero di pazienti (“opero anche persone indigenti”, dice), ricordando gli interventi eseguiti sui tre prelati che sono il motivo alla base del riconoscimento avuto nel 2010 da Benedetto XVI: la pergamena con ritratto papale e la “benedizione apostolica”.

“L’Italia è il Paese che preferisco tra la decina che giro in Europa” per operazioni e consulti di vario genere: il clinico ammette chiaramente di “amare” il Belpaese, di cui apprezza lo stile di vita e le auto supersportive (di qui il test di guida raccontato nel blog di una Ferrari California e di una F458 Speciale).
“Durante i miei soggiorni cerco di insegnare nuove tecniche di intervento, meno invasive e più utili ai pazienti”.

Nella confusione e nello scalpore che il caso ha provocato, l’Osservatore Romano ha diffuso la foto originale del professionista che stringe la mano a Papa Francesco. La foto si presenta differente dalla stessa immagine pubblicata sul blog del neurochirurgo a cui è stata tagliata tutta la gente intorno.

24/10/2015

Riproduzione vietata

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...
commercial

Morte della donna dimessa a piedi dal pronto soccorso, partite le indagini

Ci saranno minuziose indagini conseguentemente al decesso di Fabiana Carone, la povera donna di 52 anni morta dopo aver fatto rientro al proprio domicilio...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...
sponsor

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto: la mappa aggiornata

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto sono 11. La mappa delle zone sismiche della regione è stata aggiornata dalla giunta regionale, su...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...
commercial

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...

Coronavirus Venezia, nuovi positivi con leggera ripresa

Coronavirus Venezia (e provincia) una giornata in chiaro-scuro quella che va dalle ore 17 di martedì alle ore 17 di mercoledì. In attesa che i...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Giuseppe Conte: la fidanzata Olivia Paladino, l’ex moglie e il figlio

Dal primo giugno 2018 Giuseppe Conte è presidente del Consiglio dei ministri. I suoi 56 anni portati benissimo e il suo aspetto curato hanno...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.