Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
9.8C
Venezia
sabato 06 Marzo 2021
HomeCronacaLa ragazza morta di meningite, suonava l'organo in chiesa

La ragazza morta di meningite, suonava l’organo in chiesa

Susanna, la ragazza morta di meningite, suonava l'organo in chiesa

La notizia della ragazza morta per meningite era passata inizialmente un po’ in sordina. Infilate due parole nei tg, sembrava cosa destinata ad esaurirsi presto. Invece i lettori-telespettatori hanno colto, hanno cominciato a scrivere, a chiedere. E’ incredibile come la civiltà globale digitalizzata abbia effettivamente una comunicazione a due vie grazie a rete e social. Così sono cominciati ad arrivare gli approfondimenti.

Situazione in Veneto.
In Veneto il sistema sanitario ha accolto e assistito circa 1.063 ragazzi e nessuno presentava problemi di salute o particolari sintomi.
Nella giornata di ieri altri 56 ragazzi provenienti dalla Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia sono stati sottoposti a profilassi contro la meningite presso il Servizio di Igiene Pubblica di Thiene, in provincia di Vicenza.
Il totale dei ragazzi assistiti a Thiene, rispetto alle precedenti comunicazioni, è quindi salito a 110.
Il totale dei ragazzi assistiti complessivamente dalla sanità veneta è quindi da aggiornare a 1.219. Il numero dei ragazzi trattati per meningite nei pronto soccorso (per profilassi) è riportato nell’articolo precedente.

La ragazza morta.
La giovane, Susanna Rufi, 19 anni, era transitata a “Casa Italia”, il quartier generale dei pellegrini italiani nei giorni scorsi in Polonia.
Quel luogo era il riferimento logistico per migliaia di giovani italiani ed ha visto il passaggio di almeno 100mila persone. Da dire che non è stato registrato ad ora nessun altro caso. Anche il malore della giovane che viaggiava con la stessa comitiva della ragazza morta si è rivelato fortunatamente un falso allarme.

Molte delegazioni, di rientro dalle Gmg sono accorse in ospedale per chiedere informazioni e sottoporsi a profilassi preventiva. A Bolzano tutti i 120 partecipanti alla Gmg, compreso il vescovo Ivo Muser, sono stati visitati e sottoposti a profilassi al loro rientro.

Controlli e nessun rischio accertato anche per i 1.800 pellegrini di Brescia. “L’unica arma per difendersi contro la meningite è la vaccinazione”, avvertono gli esperti dell’Ospedale pediatrico bambino Gesù di Roma. “In caso di stretto contatto con un soggetto affetto da meningite è possibile proteggersi con una profilassi d’emergenza”, confermano i medici.

Centinaia di ragazzi italiani sono invece ancora in Polonia e diversi sono i gruppi che si sono recati all’Istituto di Cultura italiana a Cracovia per avere ragguagli sul da farsi.
La tv dei vescovi italiani, ancora sul posto, ha diffuso in un servizio al Tg2000 una informativa secondo la quale l’ambasciata italiana a Vienna, dopo aver contattato l’ospedale della città austriaca che ha avuto in cura la ragazza poi deceduta, ha comunicato all’Istituto di Cracovia che tutti coloro al di sopra dei 12 anni che sono stati a stretto contatto con la ragazza, ovvero che erano in pullman o nella stessa stanza, debbono sottoporsi a profilassi; non c’è invece un “rischio incrociato”, ovvero che amici degli amici della ragazza possano correre rischi.

Sempre Tv2000, che nei giorni scorsi ha dato grande copertura all’ evento dei giovani con Papa Francesco, ha rinunciato a mandare in onda la trasmissione “SiamoNoi” con lo speciale che doveva concludere i servizi sulla Gmg di Cracovia. “Quella in cantiere doveva essere una puntata di festa – spiegano dalla redazione – colma di gioia. L’allegria degli ultimi servizi girati a Cracovia. Le emozioni felici delle ragazze e dei ragazzi, appena rientrati dalla Gmg, che avrebbero invaso lo studio. Impossibile mantenere questo spirito. Davanti al ‘mistero’ di una ragazza che muore tornando dalla Gmg, davanti al dolore della sua famiglia, davanti all’angoscia degli amici che con lei hanno condiviso emozioni, sogni e speranze è giusto fermarsi”.

Susanna – raccontano dalla parrocchia – era una ragazza solare, raggiante, molto attiva. La domenica mattina suonava l’organo a messa. Teneva molto a questa Gmg, regalo dopo gli esami di maturità superati brillantemente.

Laura Beggiora | 03/08/2016 | (Photo d’archive) | [cod meninve]

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...