COMMENTA QUESTO FATTO
 

Marghera, due fratelli allontanati da casa: picchiavano la madre

I militari della Compagnia di San Donà di Piave, su richiesta dei medici, si sono recati nella mattinata di ieri presso il locale pronto soccorso, poiché si era li presentata una donna riferendo di essere stata vittima di un’aggressione a scopo di rapina avvenuta nel corso della nottata.

La donna, una 64enne del luogo, ha infatti raccontato che verso le ore 01.00 della notte, rea stata svegliata dal suono del campanello della propria abitazione. Una volta aperta la porta per controllare, si era trovata di fronte uno sconosciuto di presumibile etnia africana che l’ha colpita in testa con un bastone intimandole di consegnarle tutto il denaro in suo possesso. Dopo aver ricevuto 1000 euro in contanti dalla vittima, il malvivente fuggiva.

La signora cercava di curarsi la ferita alla testa dalla quale fuoriusciva sangue, e poi tornava a letto senza allertare nessuno.

La mattina, il figlio, rientrato a casa, si accorgeva di quanto era successo ed accompagnava la madre presso l’ospedale per le cure del caso.

I Carabinieri, ricevuta la notizia, hanno effettuato un sopralluogo presso l’abitazione al fine di scovare tracce ed elementi utili alle indagini, dopodiché hanno raccolto tutte le testimonianze.

Le indagini, condotte dagli investigatori dell’Arma, spaziano a 360 gradi anche tramite l’analisi dei sistemi di videosorveglianza della zona.

Riproduzione Riservata.

 

Una persona ha commentato

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here