Suicidio a 20 anni, era stata lasciata dal fidanzato. La tragedia a Castello

ultimo aggiornamento: 07/08/2015 ore 07:27

447

idroambulanza venezia urgenza XVE

Lasciata dal fidanzato commette il gesto più estremo: il suicidio. Ma a 20 anni non si può morire. La tragedia a Venezia centro storico, nel sestiere a Castello. La ragazza è stata trovata morta dalla madre.
La ventenne da tempo portava dentro di sé il grande dolore per quella delusione d’amore.

La ragazza soffriva ormai da circa un anno per quel dolore provocato dal cuore spezzato, forte, che ti attanaglia lo stomaco e ti rovina la vita introducendoti alla depressione.
Era stata lasciata dal fidanzato, per un po’ di tempo ha provato a portare avanti quel carico di sofferenza. “Poi passa… ci vuole del tempo”, le frasi che tipicamente tutti ripetono, ma non è facile intuire che effetto possano davvero avere: nella soggettivazione siamo tutti diversi. Così, martedì pomeriggio, non ce l’ha più fatta. La giovane si è suicidata per impiccagione nella sua abitazione di Castello. È stata trovata morta dalla madre quando è rientrata dal lavoro. Tutti inutili i soccorsi.


Una ragazza normale che andava a scuola. E’ stata fidanzata per qualche anno con quel ragazzo. Poi lui decide di mollarla e per lei è il mondo che crolla.
Lei non si rassegna, cerca di capire, cerca spiegazioni, prova a insistere, ma il suo ex ragazzo non torna indietro.
Così si fa strada nei suoi pensieri l’idea che non vale più la pena di vivere senza di lui. Amici e parenti che le stanno vicino le spiegano che ci passano tutti, che nulla è grave a vent’anni, che troverà di meglio.

Tutto inutile, tempo fa un primo tentativo di farla finita. Ingestione farmaci. I soccorsi però arrivano in tempo e la ragazza si salva. Ma i problemi non erano risolti.
Martedì chiama un’amica e le racconta (come molte altre volte) della sua sofferenza e della sua voglia di farla finita. Una sorta di testamento telefonico dal quale l’amica cerca di distrarla, di dissuaderla. Ma poi si interrompe la telefonata. L’amica la richiama e lei non risponde più. Poi la tragica scoperta.

Monica Manin


06/08/2015

Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here