Suffragette – Il fondamentale saggio di E. Pankhurst

0
232
suffragette

 

Siamo qui non per distruggere le leggi, ma perché il nostro desiderio è di fare le leggi

L’8 marzo uscirà nelle nostre sale il bellissimo film di Sarah Gavron “Suffragette” con Carey Mulligan, Helena Bonham Carter e Meryl Streep. Proprio quest’ultima, in un ruolo un po’ marginale all’interno della pellicola, interpreta chi invece ha avuto un ruolo centrale e fondamentale per il movimento del suffragio. Emmeline Pankhurst è stata, infatti, una delle fondatrici, nel 1903, del WSPU (Women’s Social and Political Union) dando un grossissimo contributo per l’emancipazione femminile.

Tante volte ci è stato mostrato come gli scontri tra queste donne e la polizia fossero violenti, ma pochi ci hanno mostrato cosa c’era dietro a tutto questo. Trovo quindi fondamentale leggere il libro scritto dalla stessa Pankhurst, “Suffragette“, edito da Castelvecchi per comprendere a fondo non solo il movimento che, ricordiamo, ancora oggi in alcune parti del mondo non vede la sua realizzazione, ma anche per farsi trascinare da una narrazione sorprendentemente moderna.

E’ infatti passato più di un secolo dalla stesura di questo phamplet, eppure non solo il modo di scrivere della Pankhurst, ma i temi che porta all’attenzione del lettore sono quanto mai attuali. Donne costrette a ricevere meno stipendio rispetto a uomini che fanno il loro stesso lavoro, donne guardate con sdegno perché si impegnano a far prevalere i loro diritti, donne considerate inferiori ed incapaci di ricoprire alcune cariche lavorati e via discorrendo.

Pankhurst riesce con arringhe efficaci a far ben comprendere l’aria che si respirava a quei tempi. Le Suffragette sono (state) donne coraggiose che hanno iniziato una protesta pacifica che si è trasformata in “guerra” a causa delle opposizioni ricevute, tutt’altro che giuste. Il percorso di queste attiviste arriva chiaro al lettore che riesce a comprendere il perché di molti gesti, lo sfinimento per essere state arrestate continuamente per aver solo tentato di portare all’attenzione dei politici un diritto da troppo tempo negato, essere state arrestate per aver alzato la voce e trattate come i peggiori criminali della storia.

Nel film il personaggio di Carey Mulligan dice: “We break windows, we burn things. Cause war’s the only thing men listen to! Cause you’ve beaten us and betrayed us and there’s nothing left! (Rompiamo finestre, bruciamo cose. Perché la guerra è l’unica cosa a cui gli uomini danno ascolto. Perché ci avete picchiato, ci avete tradito e non ci rimane nient’altro)“, una frase semplice, forte che trova la sua completa esplicazione nel libro della Pankhurst.

“Suffragette” è un’opera fondamentale, di forte impatto emotivo, scritta con una passione furente, un fuoco che brucia nel cuore e che si trasmette nel lettore.

Sara Prian

Riproduzione vietata

Dobbiamo liberare metà della razza umana, le donne, cosicché esse possano aiutare a liberarsi l’altra metà.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here