18.2 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

Vento e pioggia a Mestre ma i ladri non si fermano

HomeMestre e terrafermaVento e pioggia a Mestre ma i ladri non si fermano

polizia via oberdamn mestre intervento notte

Nonostante le avverse condizioni metereologiche di lunedì sera, le Volanti della Questura di Venezia hanno tratto in arresto un cittadino straniero, L.I., di origine marocchina, il quale, con la complicità di un “collega” sfuggito alla cattura, ha tentato di entrare in un abitazione in via Degan a Mestre.

La Sala Operativa della Questura di Venezia appena ricevuta la segnalazione del proprietario dell’abitazione presa di mira, ha subito diramato una nota radio fornendo la descrizione dei due fuggitivi. Il ladro, che indossava una giacca di colore scuro, era stato visto prendere una bicicletta e imboccare via Felisati in direzione della stazione ferroviaria, mentre il compare, con la giacca turchese, si dirigeva verso via Carducci.

Gli agenti notavano presto l’individuo con la giacca turchese e i pantaloni mimetici uscire di corsa da via Degan, attraversare la sede stradale e prendere via Piave in direzione dell’incrocio con via Carducci. Alla vista dell’auto di servizio, il ragazzo però si fermava e si metteva a camminare tranquillamente, raggiungendo l’incrocio.

La strategia non funzionava perchè l’uomo veniva bloccato dai poliziotti. Il proprietario della casa riconosceva senza ombra di dubbio il soggetto fermato come uno dei due autori del tentato furto nella propria abitazione e la perquisizione faceva trovare all’interno della giacca una pinza tronchese.

Il marocchino è stato condannato con rito direttissimo a otto mesi di reclusione e al pagamento di 200 euro di multa.

Paolo Pradolin

19/11/2014

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.