Mestre, strappa il portafoglio di mano ad una donna

ultimo aggiornamento: 02/12/2015 ore 18:28

84

strappa il portafoglio di mano ad una donna

Oggi, alle ore 11.30 circa, un equipaggio della Squadra Volante della Questura di Venezia ha proceduto all’arresto di un quarantenne che aveva appena commesso una rapina.

La Sala Operativa della Questura, allertata dalla tempestiva segnalazione di un passante, ha inviato una pattuglia della Squadra Volante al parcheggio di via Einaudi a Mestre, luogo del reato.


La vittima, una donna rumena di 48 anni, presentava delle escoriazioni sanguinanti alle mani e al ginocchio, riportate a seguito della colluttazione con il rapinatore.

Il fatto è avvenuto mentre la donna teneva in mano il portafogli per estrarre le monete necessarie al pagamento del parcheggio.
Il 40enne italiano, approfittando della situazione, giungeva alle sue spalle a bordo di una bici e rapidamente le strappava di mano il portamonete. La donna cercava immediatamente di afferrarlo e bloccarlo ma ne nasceva una scontro nel quale la donna veniva trascinata sull’asfalto, riportando le ferite.

L’uomo scappava, lasciando sul posto bici, giubbotto e la vittima frastornata che chiedeva aiuto. I poliziotti intervenuti, diramavano la descrizione del rapinatore a tutte le Volanti sul territorio e nel frattempo accertavano il contenuto delle tasche del giubbotto lasciato sul posto.


Mentre la polizia effettuava i controlli sui documenti rinvenuti, sui quali vi era anche la foto del reo, riconosciuto dalla donna, l’uomo, un veneziano di 39 anni con alcuni precedenti per stupefacenti e reati contro il patrimonio, tornava indietro per riprendere la bici.

I poliziotti procedevano pertanto all’arresto dell’individuo.
Il Pm di turno disponeva gli arresti domiciliari.

02/12/2015

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here