Stefanina Malu, 83 anni, Natale in prigione. E’ detenuta più anziana d’Italia

ultimo aggiornamento: 26/12/2015 ore 08:25

115

Stefanina Malu, 83 anni, Natale in prigione. E' detenuta più anziana d'Italia

Il prossimo 8 marzo compirà 83 anni.
Stefanina Malu è la detenuta più anziana d’Italia, e trascorrerà Natale e Santo Stefano, giorno del suo onomastico, dietro le sbarre.

“Stefanina Malu, la nonnina della Casa circondariale di Cagliari-Uta, resterà in carcere. Nonostante le condizioni di salute precarie e l’età avanzata, la donna si è vista respingere l’istanza per ottenere gli arresti domiciliari. Una scelta certamente meditata ma che in considerazione dell’età lascia perplessi”, ha dichiarato Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione “Socialismo Diritti Riforme”, avendo appreso che “la donna ha recentemente manifestato problemi respiratori e cardiologici”.


“Stefanina Malu nelle ultime settimane è apparsa – ha aggiunto Caligaris – depressa e confusa. Durante i colloqui con i volontari ha manifestato mancanza di memoria e una viva preoccupazione per la sua salute. Le sue condizioni sono monitorate dai medici ma non lasciano indifferenti le agenti della Polizia penitenziaria che mostrano nei suoi riguardi una particolare attenzione. Affetta da numerosi gravi disturbi, aveva ottenuto per le condizioni di salute il differimento della pena nel 2009. Era stata nuovamente condotta in carcere nel giugno 2012 perché le sue condizioni di salute erano risultate discrete a una visita di controllo. Poi era tornata a casa anche per poter accudire il figlio non autosufficiente, poi deceduto. Durante i domiciliari, però, non avrebbe tenuto un comportamento corretto e ciò ha comportato il suo ritorno dietro le sbarre. Forse un ricovero in una Residenza sanitaria potrebbe ridurre i disagi consentendo all’anziana donna una condizione più idonea ai suoi problemi”.

Mario Nascimbeni
25/12/2015


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here